Come creare un pattern con Illustrator + 30 risorse vettoriali

Marco AgustoniMarco Agustoni

0 COMMENTI

Devi disegnare un pattern e non sai da che parte iniziare? tranquillo! In questo post ti spiego come creare facilmente un pattern con Illustrator. Alla fine della guida sarai in grado di realizzare un motivo decorativo replicato all’infinito. In più ho creato una raccolta di 30 pattern da poter scaricare ed utilizzare nei tuoi progetti.

Che cos’è un pattern?

Pattern è un termine inglese che tradotto letteralmente sta per modello, esempio, schema ed in generale si utilizza per indicare una regolarità replicata nello spazio.

“Il termine inoltre, indica il disegno ornamentale di una superficie: per esempio un tessuto, una tappezzeria, una pavimentazione. La composizione di un pattern è data dal moltiplicare e affiancare tra loro, secondo una griglia regolare e ordinata, tanti moduli base identici, secondo le regole della simmetria traslatoria (Wikipedia).”

Pattern vs Texture: quali sono le differenze

In effetti la domanda sorge spontanea: che differenza c’è fra Pattern e Texture?

Te lo spiego subito…

I pattern solitamente presentano motivi geometrici accostati e ripetuti regolarmente e in maniera identica (pensa alle decorazione delle ceramiche o dei tessuti). Le texture invece sono delle vere e proprie trame composte da segni, punti e linee, tracciati in maniera omogenea. Le texture possono essere identificate anche in natura (trama di una corteccia di un albero o di una buccia d’arancia), ma anche in architettura, scultura o pittura.

pattern vs texture

Detto ciò. iniziamo a fare pratica!

Ecco come creare un pattern con Illustrator

Devi ritenerti davvero fortunato. Ecco l’ho detto!

Sì, ti dico questo perché creare un pattern con Illustrator oggi, è davvero un’operazione molto semplice visto che dalla versione CS6, Adobe, ha introdotto una nuova funzione che ne facilita la realizzazione.

Vediamola questa funzione…

Iniziamo a creare un pattern prendendo come esempio un’immagine vettoriale esistente. Ciò che ho intenzione di fare in questo tutorial è replicare all’infinito la mia figura geometrica.

geometria

La prima cosa che devi fare dopo aver individuato l’elemento o gli elementi da ripetere, è selezionarli e accedere al menu Oggetto>Pattern>Crea.

Ora, si apre una finestra di avviso la quale informa che il pattern è stato aggiunto al pannello Campioni. Quando crei un nuovo pattern, esso verrà sempre aggiunto al pannello campioni. In questo modo potrai applicare velocemente la trama a nuovi elementi, disegni o sfondi.

Proseguiamo…

Dopo aver confermato l’avviso, immediatamente, sulla tavola da disegno apparirà la composizione relativa alle impostazioni del pannello Opzioni pattern.

Wow, hai già creato un motivo che si ripete!

nuovo pattern

Adesso il tuo elemento è stato ripetuto in porzioni, ma aspetta!

Puoi fare di meglio.

Infatti all’interno del pannello Opzioni pattern esistono diversi parametri che permettono di ottimizzare e migliorare il modello.

Vediamoli velocemente.

In alto a sinistra puoi notare una piccola icona denominata “Strumento porzione pattern” che, se attivata, consente di definire un’area entro la quale ogni elemento inserito viene ripetuto. Allargando il box, puoi anche decidere manualmente lo spazio che intercorre fra una porzione e l’altra.

spazio pattern

Continuiamo ad analizzare le opzioni del pannello per creare e migliorare il pattern.

#1 Nel campo Nome puoi facoltativamente specificare un “titolo” per il pattern oppure modificare quello esistente.

#2 Le opzioni relative al Tipo di porzione, consentono di decidere come disporre gli elementi ripetuti. Oltre alla griglia, trovi le seguenti disposizioni: mattoni per riga, mattoni per colonna, esagonale per riga ed esagonale per colonna.

tipo di porzione

Se prediligi le opzioni Mattoni per riga o per colonna puoi definire lo scostamento e determinare il disallineamento verticale o orizzontale delle porzioni. Hai inoltre la possibilità di gestire manualmente lo scostamento muovendo l’icona a forma di rombo presente sul perimetro del box di selezione dell’oggetto.

scostamento

#3 I campi larghezza ed altezza permettono di inserire spazio vuoto tra le porzioni. Se imposti un valore inferiore rispetto alle dimensioni del disegno, le porzioni verranno sovrapposte.

#4 Se attivi l’opzione “Dimensione porzione come disegno”, le misure della porzione si riducono esattamente come l’oggetto di partenza. Inoltre puoi compilare i campi di spaziatura H e V per definire lo spazio tra le porzioni adiacenti.

#5 L’opzione Sposta porzione con disegno, se attiva, ti permette di spostare le varie porzioni assieme alla figura originale al centro.

#6 Le 4 icone relative alla sovrapposizione, offrono la possibilità di decidere quali porzioni compaiono in primo piano nel momento in cui si sovrappongono. Per esempio, potresti scegliere di mostrare in primo piano solamente le porzioni di destra, oppure quelle superiori.

#7 A fianco alla dicitura “Copie” puoi invece definire il numero delle righe e delle colonne visibili. Per esempio impostando un 5×5 verranno generate 5 righe e 5 colonne di pattern.

#8 In ultimo, hai la possibilità di determinare l’opacità delle porzioni, visualizzare o nascondere il bordo della porzione e mostrare o meno i bordi campioni.

Definiti i parametri ottimali per il tuo modello, puoi fare un click su chiudi (nella barra grigia in alto) e utilizzare il campione pattern all’interno del pannello dedicato.

Come applicare un pattern in Illustrator

Veniamo adesso alla parte più semplice e divertente ovvero l’applicazione del pattern ad un elemento vettoriale come uno sfondo, un disegno oppure una semplice forma.

Come si fa? Facile!

Seleziona l’elemento a cui vuoi applicare il motivo (nel mio caso si tratta di alcune cover per iPhone) e fai click sul campione pattern.

Et voilà….

Se desideri ridimensionare il pattern dopo averlo applicato,  puoi sfruttare l’opzione di ridimensionamento (Oggetto>trasforma>ridimensionamento). All’interno della finestra di dialogo imposta la percentuale di scalatura, assicurati di aver attivato l’opzione “Trasforma pattern” e disattivato “Trasforma oggetti”.

cover pattern

Come modificare e salvare un pattern

Puoi modificare in qualsiasi momento il disegno del tuo pattern facendo un doppio click sul campione all’interno del pannello. Così facendo, si apriranno nuovamente le opzioni per editare il motivo.

Per finire, se hai realizzato diversi pattern, puoi salvare l’intero pannello campioni ed importarlo in qualsiasi altro documento di Illustrator.

Per salvare il pannello segui le indicazioni:

  1. Dal pannello campioni fai click sull’icona in alto a destra e scegli la voce “Salva biblioteca campioni come AI“;
  2. Salva il file campione (.ai) sul tuo computer;
  3. Apri un nuovo o esistente documento e importa il file campione cliccando sull’icona in basso a sinistra “Menu biblioteche campioni>Altra biblioteca”. 

In conclusione

Creare un pattern con Illustrator non è poi così difficile. Il problema è che se non conosci gli strumenti di disegno adeguati farai sempre fatica ad ottenere pattern originali. Per iniziare a prendere padronanza con Illustrator, ti serve un guida, un percorso dettagliato che affronti ogni strumento e funzione in maniera specifica. Insomma, ti serve il mio corso Illustrator Startup.

A presto.

Marco

0 Condivisioni

Discussione: