Che cos’è Adobe Photoshop e come e quando usarlo?

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

0 COMMENTI

Cos'è Photoshop e quando si usa

Che cos’è Adobe Photoshop? Semplice! Photoshop è il software di Adobe per il fotoritocco, il fotomontaggio e la modifica, creazione o manipolazione di immagini raster.

Ma in questo articolo non voglio solo spiegarti cos’è Photoshop, voglio anche spiegarti in che ambito viene utilizzato e perché è fondamentale per designer, progettisti grafici, fotografi ed illustratori.

Nell’articolo scoprirai anche perché è ritenuto il miglior software per fare fotoritocco e fotomontaggi e quanto sia differente sia dagli altri competitor che dagli altri software Adobe come Lightrom, Illustrator e InDesign.

Sei carico? Iniziamo!

Nota prima di iniziare: puoi provare gratuitamente (e legalmente) per 7 giorni Photoshop scaricandolo da questa pagina.

Che cos’è e a cosa serve Photoshop?

A che cosa serve Photoshop? Beh, innanzitutto, lo dice lo stesso nome (“photo“): serve a lavorare con le fotografie. Si tratta, infatti, del programma di fotoritocco di gran lunga più utilizzato al mondo.

Photoshop serve a modificare, creare e ritoccare le immagini cosiddette “raster” e cioè quelle immagini che sono basate sui pixel. In questo articolo spiego la differenza tra raster e vettoriale.

immagine-raster-pixel
Nell’immagine qui sopra si vede come, zoomando una fotografia, ad un certo punto si vedono dei quadratini. Quelli sono i pixel, cioè i mattoncini alla base della grafica “raster”.

Nel corso degli anni, aggiornamento dopo aggiornamento, è diventato anche uno dei programmi più avanzati di grafica, oltre che di fotografia. Un programma che designer e artisti utilizzano per disegnare, fare sketching e fare anche dipinti digitali.

ATTENZIONE: Photoshop non deve essere usato per ogni tipo di lavoro grafico. Ci sono software diversi adibiti a diversi tipi di lavoro. Ad esempio: NON si creano i loghi in Photoshop e NON si fa UI (cioè progettazione delle interfacce grafiche) in Photoshop.

Chi utilizza Photoshop?

Photoshop, essendo un programma di fotoritocco e fotomontaggio è principalmente utilizzato, beh, da chi deve fare queste cose qua! I due mestieri principali in cui si lavora con fotografie ed immagini raster sono sicuramente il fotografo e il graphic designer (progettista grafico).

Questo programma, però, in entrambi i mestieri, quando viene usato professionalmente, viene utilizzato insieme ad altri che lo completano e ne migliorano il flusso lavorativo. Vediamo le differenze con gli altri software Adobe come Illustrator, Lightroom e InDesign che hanno funzionalità sovrapponibili e, quindi, confondibili

Quando si usa Photoshop e quando si usa Illustrator (o InDesign)?

Semplice: si usa Photoshop quando si deve lavorare ad immagini raster e si usa Illustrator quando si deve lavorare con la grafica vettoriale. InDesign, invece, si usa quando si devono fare degli impaginati.

Facciamo un riassunto di alcuni casi tipici in cui usare uno o l’altro programma di grafica:

  • Per modificare, manipolare, ritoccare o ridimensionare una foto ➝ Photoshop
  • Fare fotoritocco e fotomontaggi ➝ Photoshop
  • Per disegnare con tavoletta grafica o su schermo ➝ Photoshop o altri software di disegno professionale
  • Realizzare disegni vettoriali ➝ Illustrator
  • Per realizzare un logo ➝ Illustrator (come spiega qui Marco)
  • Layout e UI di siti web e app ➝ Illustrator o software dedicati come Adobe Xd
  • Per progettare un packaging (la grafica di un imballaggio) ➝ Illustrator
  • Biglietti da visita ➝ Illustrator o InDesign
  • Brochure, riviste, altri impaginati ➝ InDesign

Quando si usa Photoshop e quando invece si usa Lightroom?

Quando si entra nel mondo della fotografia professionale, così come avviene quando si parla di grafica professionale, Photoshop non basta più ed è necessario affidarsi ad altri software con funzionalità più specifiche o più avanzate.

Da questo punto di vista, all’interno della suite Adobe, il software usato dai fotografi professionisti per la modifica delle foto è Adobe Lightroom.

Lightroom e Photoshop sono due software che si occupano di postproduzione, in ambito fotografico. Agiscono però in due campi diversi e non sono sovrapponibili, se non per piccole parti del lavoro. Sono software complementari e non alternativi uno all’altro.

In particolare, Lightroom è il software che serve a sviluppare la fotografia RAW, cioè il formato “grezzo” e non compresso del file. Nello sviluppo del RAW ci sono 3 fattori fondamentali, tre cose da correggere in Lightroom (e in Camera Raw) per ottenere i migliori risultati:

  1. Esposizione;
  2. Temperatura Colore e bilanciamento del bianco in generale;
  3. Disturbo digitale.

Photoshop, invece, è come già detto un programma di fotoritocco e fotomontaggio. In pratica, in un flusso di lavoro di modifica di una foto, prima si modificano colori, esposizione e queste cose qua vengono modificate in Lightroom, mentre poi se ci sono da fare modifiche sostanziali ad esempio agli oggetti dentro la foto, si passa a lavorare in Photoshop dopo aver modificato il file con Lightroom.

Ovviamente in questo articolo non andiamo ad approfondire nel dettaglio tutti questi discorsi ma ti basti sapere che sono due software che lavorano insieme a livello professionale. In questo articolo di FotografiaProfessionale.it approfondiscono bene il discorso.

A livello amatoriale, invece, ti puoi permettere anche di modificare tutto in Photoshop, ovviamente.

Come scaricare ed iniziare ad usare Photoshop?

Vediamo nel dettaglio quali sono le opzioni per scaricare ed iniziare ad utilizzare Photoshop.

Le opzioni per scaricare e usare Photoshop

  • Photoshop CC: se si desidera acquistare la versione completa di Photoshop, è necessario pagare un abbonamento mensile per Adobe Creative Cloud. Photoshop CC è disponibile sia per Windows che per Mac. Puoi iniziare con una prova di 7 giorni da questo link.
  • Photoshop Elements: Se non hai bisogno di tutte le caratteristiche della versione completa di Photoshop, potresti prendere in considerazione l’acquisto di Photoshop Elements. Photoshop Elements è disponibile sia per Windows che per Mac. Si acquista in un unico pagamento.
  • Applicazioni mobile: se vuoi modificare le foto mentre sei in giro, ci sono alcune applicazioni mobili di Photoshop disponibili per iOS e Android. Tuttavia, la maggior parte di queste applicazioni possono essere meno potenti e offrire meno controllo rispetto alla versione desktop completa.
  • Software alternativi: se non hai bisogno di tutte le funzionalità di Photoshop, o se stai cercando di risparmiare, ci sono molte altre applicazioni di fotoritocco che puoi usare. In questo articolo sui software per fare grafica ne ho parlato.

L’abbonamento alla Adobe Creative Cloud per poter usare tutti i software insieme

Se vuoi utilizzare Photoshop in modo professionale, insieme agli altri programmi Adobe come Illustrator, Lightroom ed InDesign, il modo migliore per farlo è sicuramente utilizzando l’abbonamento mensile al Creative Cloud.

Ci sono vari piani e prezzi disponibili a seconda delle proprie esigenze. In questa pagina sono disponibili tutte le informazioni sull’acquisto di un abbonamento Creative Cloud. Nel caso in cui tu abbia ancora domande su come funziona Creative Cloud, puoi visitare la pagina delle FAQ Creative Cloud di Adobe.

Da dove iniziare ad usare Photoshop

Il modo migliore per iniziare ad utilizzare un software è sicuramente quello di seguire un corso completo ed avanzato. A differenza del corso di Grafigata su Adobe Illustrator e di quello su Adobe InDesign, all’interno della Grafigata Academy, riguardo Photoshop, ancora non abbiamo un corso da offrirti.

Quello che ti posso consigliare, nel frattempo, è di accedere a risorse gratuite e tutorial su Photoshop di cui il web è pieno, come i tutorial su Photoshop presenti su questo sito.

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile, nel caso fammelo sapere commentando qui sotto!

Alla prossima,

Lorenzo.

Discussione: