Il nuovo Microsoft Surface Pro X, la Grafi-Recensione

Daniele Piani

0 COMMENTI

recensione surface pro x per designer

Il nuovo Surface Pro X entra ufficialmente nel mercato come una rivisitazione del Surface Pro. Ma la cosa che ha incuriosito gli appassionati Surface di tutto il mondo è la seguente.

Microsoft, nel suo evento di fine 2019 ha presentato insieme il Surface 7 e il Surface X.  Perché creare una versione aggiuntiva al 7? Cosa c’è di nuovo?

Possiamo dire che il Surface X Pro è la versione “pompata con gli steroidi” del suo fratello 7. Vedrai che nel corso della recensione avrò modo di farti aprire gli occhi sulla sua straordinaria potenza, abbinata a un design elegante ed accattivante. Prima però partiamo dalle basi, ovvero cosa lo differenza dal suo fratello Surface Pro 7. 

Se sei uno che vuole subito il sodo, trovi qui tutti i modelli di Surface Pro X da acquistare:

Surface + Tastiera:

Tutti i modelli di Surface Pro X

Surface Pro X e Pro 7, cosa cambia?

Te lo dico subito. Il Surface Pro X non si limita a essere una replica del Pro 7 ma è una versione migliore e più completa. A partire dalle cornici.

Cornici ridotte

Una disamina accurata del Surface X deve per forza partire da ciò che è più facilmente osservabile. La prima cosa che si nota prendendo in mano questo device è che ha delle cornici più sottili e ridotte rispetto alla versione 7. La differenza si nota a colpo d’occhio anche vedendo solamente le foto dei prodotti confrontate tra di loro,  te ne inserisco un paio qui sotto.

surface pro x
A sinistra il Surface Pro 7 e a destra l’X

Spessore più sottile

Seconda differenza sostanziale sta nello spessore del prodotto, ridotta a 7,3 millimetri con un peso di 772 grammi. Stiamo parlando di un prodotto che ha le seguenti proporzioni: 287 mm x 208 mm x 7.3 mm (11,3 in x 8,2 in x 0,28).

Alloggio Surface Pen e Keyboard

microsoft-surface-pro-x

Le prestazioni  del Surface Pro X

Passiamo ora alla ciccia del discorso. Quanto in la possiamo spingerci con questo gioiellino? Supporta le nostre attività di graphic design e, ancora più interessante, può essere usato come workstation grafica a tutti gli effetti?

La risposta è ovviamente si!

Questo nuovo modello di Surface ha uno spazio di archiviazione che varia, a seconda del modello scelto, da 128 a 512 GB di memoria. La Ram è disponibile nelle versioni da 8 a 16 GB (LPDDR4X a 3733 Mbps).

Ma soprattutto…il processore ARM

Il grande salto rispetto alle versione precedenti è dato dalla presenza del processore ARM, sviluppato internamente da Microsoft in collaborazione con Qualcomm. Potenza e velocità eccezionali per gestire prestazioni di lunga durata in maniera continuativa.

Processore Mixrosoft SQ1
Foto di Qualcomm

Parliamo dello schermo

Altro discorso interessante va fatto sullo schermo. Un IPS da 13 pollici di diagonale. Già prima parlavamo del ridotto spazio occupato dalla cornice (edge to edge). Ovviamente il Surface Pro X non si limita solo a questo.  Monta infatti uno schermo PixelSense™ da 13″ (brevettato da Microsoft), risoluzione da 2880×1920 (267 PPI) e 3:2 di proporzioni. Densità e luminosità veramente avanzate, quindi colori nitidi e ben definiti.

Always On e altre cose fighe

Abbiamo già parlato prima del passo in avanti di questo Microsoft grazie al processore sviluppato internamente da Microsoft. Ma di caratteristiche sfiziose ce ne sono ancora!

Schermo Microsoft Surface X Always On

Sappiamo benissimo quanto possa essere frustrante staccarsi un secondo dal proprio device e vederlo in modalità salva schermo, dover inserire di nuovo le proprie credenziali (password o pin), effettuare il login e stabilire di nuovo una connessione. Tutto ciò è scongiurato con il nuovo Surface, grazie allo schermo Always on (cioè “sempre acceso”).

Ti stacchi dal PC per fare altro e ti rimetti a lavorare? Il pc riprende esattamente da dove avevi terminato in quel momento senza inserire password o altre credenziali. Sempre connesso, sempre pronto per lavorare.

Scheda SIM sul retro

Sim Surface Pro X
Immagine ufficiale del sito The Verge

Altra novità interessantissima è la presenza di uno slot sul retro del Surface dove alloggiare una scheda SIM che permette di connetterti in qualsiasi momento anche senza WIFI. Immagina di lavorare dove vuoi con un computer a prestazioni elevatissime. Ora è possibile!

Surface Pen X nella confezione e (se vuoi) tastiera

Questa è forse la notizia che interessava sapere un po a tutti: ma Surface “esce” la penna o, anche quest’anno la fa comprare a parte?.

La penna c’è! Confermato! 

 Il surface Pro X è un vero e proprio studio grafico portatile. Infatti è dotato di una “Signature Keyboard” per Surface Pro X e la Slim Pen (super-super piatta!), con apposito alloggio.

Tutti i tasti della tastiera sono retroilluminati e il trackpad prende buona parte della tastiera.

Dove acquistare il Surface Pro X?

Il prezzo del Surface Pro X parte da un minimo di 1060 euro fino a un massimo di 1800 euro. Vediamo insieme i modelli del Surface:

Surface + Tastiera:

La versione da 512 GB non è ancora disponibile per la commercializzazione. 

Le caratteristiche principali riassunte

  • Schermo: schermo PixelSense™ da 13″
  • Risoluzione: 2880×1920 (267 PPI)
  • Proporzioni: 3:2
  • Tocco: input multitocco a 10 punti
  • Luminosità: 450 nit

Riportiamo di seguito altre caratteristiche del Surface Pro X riprese direttamente dal sito della Mirosoft

Specifiche tecniche:

  • 8 GB o 16 GB LPDDR4x RAM a 3733Mbps
  • Processore: Microsoft® SQ1™
  • SSD: 128 GB, 256 GB o 512 GB

Connettività

  • Fi 5: compatibile con 802.11 ac
  • Tecnologia Bluetooth Wireless 5.0
  • Qualcomm® Snapdragon™ X24 LTE Modem
  • Fino a Gigabit LTE Advanced Pro4 con supporto per nanoSIM e eSIM.
  • GPS assistito e supporto per GLONASS

Comparto video/audio

  • Fotocamera per l’autenticazione del volto con Windows Hello (anteriore)
  • Videocamera anteriore da 5 MP con video Full-HD da 1080p
  • Videocamera posteriore da 10 MP con messa a fuoco automatica con HD 1080p e 4K Video
  • Doppio microfono da studio far-field
    Altoparlanti stereo da 2 W Dolby

Sicurezza

  • Firmware TPM
  • Protezione di livello aziendale grazie all’accesso con riconoscimento del volto tramite Windows Hello.

Software:

  • Windows 10

In conclusione

Come hai avuto modo di leggere il Surface Pro X non è semplicemente la versione con “3/4 cosette in più rispetto al 7″ ma un device importante che abbina prestazioni uniche a un design sempre più minimale e spettacolare. 

Dal pennino grafico incluso, alla resa cromatica, per finire sulle prestazioni, si tratta forse della sintesi tra computer per fare grafica, tablet e tavoletta con touchpad. 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere qui sotto, nei commenti!

Alla prossima,

Daniele.

Discussione: