Come scegliere un computer per fare grafica, 2021

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

75 COMMENTI

Header-articolo-44-1474x988

Lavori nel mondo della grafica e devi acquistare un computer professionale o cambiarne uno vecchio, ma non hai idea di quali aspetti devi considerare?
​Insomma, vuoi sapere come scegliere il computer più adatto al lavoro di graphic designer?

Questo articolo è scritto proprio per guidarti a scoprire quali sono gli aspetti tecnici e pratici da tenere a mente per comprare un computer che supporti davvero nel modo migliore il tuo lavoro quotidiano

Infatti questo non è un articolo come tanti altri. Si tratta della guida più letta d’Italia sulla scelta di un computer per fare grafica.

L’articolo è costantemente aggiornato!

Leggendo qui di seguito non troverai un semplice elenco di PC, con valutazioni tecniche e la comparazione dei prezzi o roba così. Di siti che si occupano di queste cose internet e articoli così ne puoi leggere moltissimi sul web. La marcia in più di Grafigata sta nel darti un aiuto che viene dall’esperienza diretta in questo lavoro. Nell’articolo andremo a vedere insieme tutti gli aspetti che devi considerare quando decidi di comprare un nuovo computer per fare grafica.

Allora, sei pronto? Cominciamo dai!

ASPETTA! Se invece sei di fretta, hai già fatto la tua scelta e stai cercando proprio un portatile per fare grafica, oppure un computer fisso o ancora un computer all in one:

Scopri i migliori portatili per fare grafica!

Scopri i migliori computer fissi per fare grafica!

Scopri i migliori computer all-in-one per fare grafica!

Scopri le migliori workstation per fare grafica!

Come scegliere un computer per fare grafica

Come detto da Lorenzo, questo articolo vuole essere un vero aiuto per darti tutte le informazioni che ti servono quando decidi di comprare un nuovo computer. Il computer è infatti uno degli strumenti più importanti per un designer, probabilmente tra gli oggetti che utilizzi per più ore durante la tua routine lavorativa. Per questo è necessario non sottovalutarne l’importanza e fare un acquisto il più possibile corrispondente alle tue vere esigenze.

Nella scelta di un pc professionale per fare grafica ci sono davvero infinite variabili di cui tenere conto e questa varietà di scelta, invece di aiutarti, potrebbe confonderti. Per questo il lavoro che abbiamo fatto è proprio quello di organizzarle in categorie e darti dei suggerimenti per orientarti nell’offerta di mercato, che comunque, voglio rassicurarti, è ampia. Questo significa che, qualunque siano la tua specializzazione, la tua routine quotidiana, il tuo budget, troverai di sicuro un buon prodotto per le tue esigenze.

Voglio aiutarti a scegliere il PC migliore per la tua attività di graphic designer, quello che ti permette di spendere la cifra più adeguata (né esagerando né facendo i taccagni) e avere le prestazioni adatte al tuo lavoro.

Per farlo è sufficiente partire da una “semplice” domanda:

Che tipo di graphic designer sei?

Il mondo della grafica, e tu, come designer, lo sai meglio di me, è molto vario e quando si parla di tecnologie è sempre meglio inquadrare bene i propri obiettivi per trovare il giusto equilibrio fra budget e prestazioni.

Per questo la prima cosa da capire è che tipo di lavoro grafico andrai a svolgere sul tuo nuovo PC. Ogni tipologia di grafica ha bisogno di risorse differenti, e potresti finire per acquistare un PC con una potenza di calcolo inferiore o superiore a quella di cui hai veramente bisogno.

Per orientarti nella scelta possiamo distinguere 2 grosse categorie all’interno del mondo della grafica: quella del graphic designer (che include anche chi si occupa di fotoritocco, chi fa illustrazione, chi si occupa di impaginazioni, ecc) e quella del modellatore 3D e video editor.

Nota: questa suddivisione è soltanto di comodo, ci aiuta a individuare diverse necessità di strumenti informatici:

  • in termini di tipologia del computer (portatili, all in one, fissi)
  • in termini di potenza hardware.

Non è ovviamente una divisione del mondo della grafica, in cui operano decine di figure professionali, e che spesso hanno competenze in parte sovrapponibili.

Ma ora continuiamo e analizziamo le due categorie e i loro bisogni riguardo alla scelta di un computer.

Categoria 1: il graphic designer / illustratore

computer fare grafica designer

Probabilmente la figura professionale più diffusa nel mondo della grafica. Il designer nel senso più tradizionale del termine si occupa di

  • realizzazione di loghi, rebranding e mockup
  • impaginazione di documenti e brochure
  • realizzazione di illustrazioni su commissione
  • creare infografiche
  • dare vita a templates per siti web originali.

Insomma, sto parlando del grafico come lo conosce il grande pubblico!

Se queste sono le tue attività quotidiane allora è molto probabile che tu utilizzi prevalentemente software come quelli della suite Adobe, quali ad esempio Adobe Illustrator e Adobe Photoshop, rispettivamente per grafica vettoriale e grafica digitale (la differenza tra grafica vettoriale e raster? te la spieghiamo qui e qui) .

Fortunatamente, grazie alla loro eccellente ottimizzazione, questi programmi, in confronto ai software di modellazione o video-editing, non hanno bisogno di grandissime risorse hardware per girare bene. Questo significa che un graphic designer ha di solito necessità di una dotazione hardware meno performante rispetto le altre due categorie di grafico di cui ti parlerò fra poco.

Al contrario dovrà tenere conto di altri elementi nella sua scelta. Te ne elenco alcuni: la compatibilità dei formati, magari la portabilità dei suoi device, la velocità nel passare da un’applicazione ad un altra, la qualità nella resa dei colori e la possibilità di integrare il pc con altri device, come le tavolette grafiche.

Tenuto conto di tutto questo, che tipo di computer deve scegliere il graphic designer “classico”?
​Un designer in genere ha esigenza di poter lavorare in maniera snella ovunque si trovi, per cui un bel portatile con delle specifiche di buon livello potrebbe essere la scelta ideale.

Nel nostro articolo sui computer portatili per fare grafica abbiamo parlato molto bene di un portatile di fascia media dal punto di vista del budget, con ottime prestazioni e molto affidabile: si tratta del nuovo Dell XPS, disponibile in molte configurazioni diverse. Oppure, se ti interessa un 2-1, l’ottimo Microsoft Surface Pro 7.

Ma abbiamo valutato anche molte altre soluzioni: dai un’occhiata al nostro articolo sui portatili per fare grafica per scoprire la più adatta alle tue esigenze.

Quindi, che tipo di computer deve scegliere il graphic designer “classico”?

Il computer giusto chi fa graphic design: fisso o portatile?

Questa è la prima domanda che devi farti quando ti trovi a scegliere un computer per fare grafica.

Ti servirà un notebook per lavorare in mobilità o pensi di lavorare sempre dalla stessa postazione? In altre parole, portatile o computer fisso?

Andiamo a vedere quali sono i pro e i contro:

Portatile PRO

  • Maggiore mobilità
  • se hai a disposizione un buon budget, puoi arrivare ad avere le stesse performance di un pc desktop
  • i portatili, grazie alla batteria, possono lavorare anche in situazioni in cui non ti puoi collegare alla rete elettrica, o sopperire ad un black out.

Portatile Contro

  • sono decisamente più costosi
  • se vuoi lavorarci stabilmente potresti aver bisogno di altri device, in particolare un monitor

Computer fisso PRO

  • più economici, a parità di performance
  • ti offrono una maggior possibilità di personalizzazione nella scelta di componenti e prestazioni

Computer fisso CONTRO

  • se manca la corrente elettrica non puoi lavorare
  • se hai scelto un’elevata personalizzazione è più complicato trovare assistenza

Caratteristiche di base:

Sia che tu scelga un pc fisso o un portatile, ci sono alcuni parametri che devi tenere d’occhio quando scegli il prodotto più adatto a te. Leggi sempre molto bene tutte le specifiche tecniche, perché‌ queste caratteristiche sono importanti per poter lavorare davvero bene.

​La configurazione di computer che ti suggerisco prevede un processore quad core Intel serie i7; oggi siamo alla decima generazione, quindi il mio consiglio è di non scendere sotto l’ottava, rischieresti di comprare un prodotto già obsoleto.

La RAM del tuo computer (fisso o portatile che sia) è un componente critico per la tua qualità di lavoro: dovrebbe essere di almeno 16 GB. Se però ti serve un consiglio più specifico in base ai software che utilizzi qui trovi una guida molto interessante.
​Per quanto riguarda il disco fisso, ti consiglio di optare per un SSD dove installare il sistema operativo e i software di grafica.

Ti consiglio in ogni caso di affiancare al PC un hard disk esterno (come ad esempio questo) per archiviare i lavori terminati ed eseguire copie di backup dei lavori in corso.

Questa è una configurazione che ti permettedi avere il computer sempre performante, anche con più software aperti insieme (Photoshop, Illustrator, diverse finestre del browser, ecc.). Inoltre, avrai una potenza di calcolo sufficiente per salvare progetti importanti ed esportare i file definitivi in maniera veloce.

Per quanto riguarda la scheda grafica puoi optare per schede come ATI Radeon o NVIDIA GeForce, da almeno 1 o 2 GB di ram dedicati.

Riassumendo, quando scegli un computer per fare grafica dovrai fare attenzione a:

  • Un buon processore quad core i7
  • Una dotazione di RAM di almeno 16 GB
  • Un disco SSD
  • Unascheda video entry-level con 1 o 2 GB di RAM dedicati almeno.

Qual è il budget per questo tipo di PC?

pc dell inspiron 13 come scegliere miglior computer per grafica

Per un notebook con Windows dovrai spendere dagli 800 ai 2000 euro a seconda delle combinazioni hardware di cui ti ho parlato qui sopra. Credo che PC più costosi siano sovrastimati per la tua attività quotidiana.

Tra i portatili ne puoi trovare davvero parecchi con queste caratteristiche, in una fascia di prezzo media. Quelli che ci convincono di più per rapporto qualità-prezzo li trovi nel nostro articolo I migliori portatili per fare grafica.

Tra questi, sicuramente consigliati:

Scopri i migliori portatili per fare grafica

Per quanto riguarda Apple ti consiglio di scegliere il display Retina, che nel tuo caso potrebbe fare la differenza rispetto un classico PC con monitor Full HD. Il prezzo ovviamente sale e per un Macbook Pro 13 pollici dovrai spendere oltre i 1800 euro, mentre per un 16 pollici, decisamente migliore per lavorare, il costo sale sopra i 2300 euro.
​Ma scegliere un device Apple giustifica questa spesa? è meglio Apple o Microsoft? Vediamo di affrontare un altro classico quesito che si pone chi deve scegliere un computer per fare grafica

Apple o Microsoft?

Non ha molto senso sbilanciarsi a priori a favore di Apple o di Microsoft.

Apple ha sempre proposto un sistema operativo sicuramente semplice e intuitivo e, a partirà di prestazioni, più “leggero”. Ma Microsoft, grazie al suo ottimo Windows 10 è decisamente riuscito a colmare le distanze. Per non parlare della gamma Surface che risolve qualunque problema di ottimizzazione che a volte si hanno con il sistema operativo Windows.

In generale possiamo dire che i prodotti Apple per molto tempo sono stati in qualche modo la scelta obbligata per chi lavora nella grafica; ad oggi si tratta di prodotti ancora validissimi. Con un difetto: non è quasi mai possibile fare degli upgrade su questi device. Se diventano superati, occorre sostituirli.
Al contrario per quanto riguarda i prodotti con sistema operativo Microsoft probabilmente ci vorrà un po’ più di impegno all’inizio per settare tutto in modo che sia perfetto per i lavori di grafica.

Quindi, scegIiendo con attenzione il PC ed il monitor da associare, si possono ottenere ottimi risultati con entrambi i sistemi operativi.

Che si tratti di Apple o Microsoft, comunque, se deciderai di acquistare un PC fisso risparmierai qualche euro. Il mio consiglio è quello di investire quei soldi risparmiato in un buon display di cui ti parlerò nell’approfondimento finale, tra qualche paragrafo.

Non sottovalutare i computer All in One

Soprattutto per la categoria dei graphic designer e illustratori, ottime prestazioni si possono avere anche con i computer All in One, su cui abbiamo scritto un articolo.

Perché ti consiglio di valutare questo genere di computer?
​La risposta è semplice. I computer di oggi abbinano una grande potenza in termini di SSD e Ram alla possibilità di avere una postazione grafica già bella e pronta.

I vantaggi sono sicuramente interessanti e, se magari hai un portatile già a disposizione e desideri avere anche una postazione fissa con monitor, allora l’All in One può fare al caso tuo.

Qualche modello interessante di all in one?
​Te ne segnaliamo un paio:‌puoi scegliere tra un HP EliteOne 800 G, oppure un Acer Aspire C24-865 All in one

Se cerchi il top dell’All-in-one ti consiglio invece di andare sul nuovo iMac.

Scopri i migliori computer All-in-one

Categoria 2: il Modellatore 3D e il Motion designer/Video editor

computer per fare grafica 3d

Questa seconda categoria, che forse può apparirti un po’ confusa, raccoglie chi lavora con le tecnologie 3D e nell’ambito della produzione video (motion designer, video editor, ecc).
A livello di hardware le esigenze tra tutte queste professionalità sono simili, ed è proprio per questo che le trovi raggruppate​.
​Come ti ricordavo all’inizio, abbiamo scritto un articolo tutto dedicato alle workstation portatili, dove trovi tutti i modelli aggiornati da valutare.

A differenza dell’illustratore, un modellatore 3D è un designer che si concentra sulla realizzazione oggetti 3D e riproduzioni di ambienti reali. Poiché per costruire e modificare modelli poligonali è richiesta un notevole potenza di calcolo, i computer per svolgere questo tipo di operazioni necessitano di un scheda grafica di qualità.

I software utilizzati in questo settore sono Blender, Maya 3D, Inventor e AutoCAD. Il processo di creazione di un modello 3D è molto complesso e prevede svariate fasi: man mano che il modello prende forma e si arriva al rendering finale, che genera un’immagine a partire dalla descrizione matematica di una scena tridimensionale, il software richiede sempre più risorse al computer.

Anche chi lavora in ambito video deve poter fare affidamento su notevoli risorse nella sua macchina per far eseguire al meglio software che richiedono grandi capacità di calcolo come Adobe Premiere, Adobe After Effects, lo stesso Maya, eccetera.

Come scegliere il PC per fare grafica 3D o video?

Quando si cerca un device per lavori grafici particolari come la modellazione 3D, l’abbiamo anticipato, la scelta ricade sulle workstation. Anche se questo termine si sente usare sempre meno, la workstation in ambito grafico indica un Personal Computer con prestazioni decisamente superiori alla media.

Il prezzo di queste workstation grafiche oscilla fra i 1.500€ dei modelli entry-level fino ad arrivare a cifre davvero importanti, come per esempio il Mac Pro da più di 4.000€.

Nel nostro articolo sui migliori computer fissi per fare grafica, trovi pc di fascia alta che rispondono a questi requisiti.

Rispetto ai classici processori Intel I5 e I7, una workstation grafica è dotata di processori Intel Xeon a sei, 8 o persino 12 CORE, con memoria RAM minima di 12 GB. Il fulcro di queste macchine sono le schede video. In particolare il mercato delle schede grafiche per computer è equamente spartito fra AMD FirePro e NVIDIA Quadro. A differenza delle schede consumer, le schede video professionali hanno prestazioni scadenti con i videogames, poiché la loro architettura è pensata esclusivamente al mondo professionale.

Ma non ho un budget così alto!

Se la modellazione 3D è solo un hobby puoi acquistare anche un computer per grafica 3D più economico, aspettandoti però prestazioni inferiori: i tempi di rendering e di finalizzazione dei progetti saranno molto più lunghi e, soprattutto, la modellazione risulterà meno fluida.

A bassi budget, quindi, potrai scegliere un PC come quello del grafico illustratore aggiungendo però una scheda grafica professionale.

pc msi desktop creator computer per grafica

Anche in questo caso: Microsoft vs Apple? Scegli Microsoft

Questo perché nel mondo Apple non ci sono vie di mezzo, o spendi tanto o ti ritroverai con un prodotto dalle scarse potenzialità. Il Mac Pro è una macchina stupefacente, ma ha un costo davvero molto elevato. Sicuramente in quella fascia di prezzo (parliamo di  circa 4000 euro) è uno dei migliori per categoria, però dipende sempre dal budget che ti sei prefissato.

Se vuoi andare sul sicuro ti consiglio Dell o altre marche affidabili. Di seguito ti inserisco un paio di workstation fisse veramente prestanti a un prezzo non troppo esagerato:

Se decidi di orientarti su una workstation portatile i prezzi saliranno di molto. Anche in questo caso lascia perdere il primo modello e comincia a prendere in considerazione prodotti come:

Macbook Pro con touchbar:

Un altro consiglio sempre valido è quello di scegliere un PC assemblato, così da poter selezionare le componenti una per una. Se trovi un rivenditore di fiducia potrai risparmiare qualche soldo da dedicare al monitor. Per orientarti nella scelta dei componenti puoi usare le informazioni che trovi in questo articolo e prendere spunto dai modelli di cui abbiamo.

Approfondimento finale: la scelta del monitor

Ti ho parlato di grafica vettoriale e di modellizzazione 3D. In entrambi i casi ti ho suggerito di prestare attenzione al monitor.

Perché? Beh, il monitor è sicuramente una componente importantissima. Per quanto riguarda la grafica vettoriale per esempio è fondamentale la resa cromatica. I loghi, le brochure e altro materiale di questo tipo sono nella maggior parte dei casi destinati alla stampa. Purtroppo, la maggior parte dei monitor a basso costo in commercio ha spesso colori poco realistici.

Proprio per questo motivo ho deciso di creare una vera e propria guida alla scelta del monitor per fare grafica!
​All’interno di questo articolo troverai consigli pratici su quali sono gli aspetti da considerare per scegliere un monitor.

Per approfondire questo argomento ho deciso di creare la prima guida alla scelta del monitor per fare grafica:

Scopri come scegliere il tuo monitor!

All’interno di questo articolo troverai consigli pratici su quali sono gli aspetti da considerare per scegliere un monitor.

Conclusioni

Spero di averti chiarito un po’ le idee riguardo a come scegliere il computer per fare grafica. Purtroppo in ambiti professionali bisogna metter mano al portafogli e sborsare cifre molto elevate, ma anche a prezzi più bassi è possibile trovare dei giusti compromessi per aiutarti a svolgere il tuo lavoro nel migliore dei modi possibili.

Se hai dei dubbi, domande, oppure ti va semplicemente di farmi conoscere il tuo parere, lasciami il tuo commento qui sotto!

Ringrazio Federico Presta (Priminelweb.it) che mi ha inizialmente aiutato a scrivere questo articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Alla prossima,

Lorenzo.

Discussione:

Ci sono 75 commenti in “Come scegliere un computer per fare grafica, 2021”

  • Ti posso fare una domanda. Sono grafico da ormai 20 anni, da qualche anno mi occupo anche di web e molto altro e la mia compagna utilizza un suo account sul mio PC per la post produzione delle foto che scatta (più che altro gravidanze, battesimi ecc).
    Lavoro anche con Mac da sempre e da sempre ne ho uno portatile anche in casa che affianca il PC ma negli ultimi anni l’ho pienamente bocciato e li sto facendo eliminare piano piano anche in azienda.
    Ormai sto pensando da qualche mese di sostituire il PC e mi risulta strano che in questo campo nessuno parli dei Ryzen di AMD. Il 3700, il 3900 ed il 3950X in particolare o gli ormai prossimi serie 4000.
    Qual’è il tuo parere in merito. Vorrei cercare di capire da chi lavora nel settore se sono validi per il mio tipo di lavoro o se dovrei continuare a preferire intel e perché dovrei preferire intel.
    Grazie mille.

  • Io purtroppo ho un budget ridotto ma lavoro su tutti gli adobe (illustrator, indesign, premiere, flash ecc) ma per ora una workstation non fa al caso mio perché devo girare e lavorare su un portatile. Non saprei che computer prendermi. Un aiutino? Ahahah

  • @Lorexo:disqus scusa ma: ad inizio articolo sulla prima categoria dici “ti suggerisco prevede un processore quad-core Intel” e poi consigli prodotti aventi processore serie U (e dunque dual-core)? Per essere la “guida più letta d’Italia sulla scelta di un computer per fare grafica” trovo che questa sia un’imprecisione di non poco conto.

  • Ciao, stavo pensando di acquistare un notebook per i miei lavoretti in photosho/Illustrator: nel caso decidessi di collegare un monitor esterno, posso fare affidamento sulle porte esterne ?

  • Ciao, ma qualcosa di adatto a persone della prima categoria, ma con l’aggiunta di video e audio editing , diciamo un portatile che faccia girare tutti i pacchetti Adobe per intenderci
    ( 3D e model non sono di mio interesse), grazie a chiunque mi possa linkare qualche portatile.

    Sto cercando qualcosa di adatto e cercando su G è uscito questo articolo interessante.

  • Ciao Federico volevo soltanto dire che mi è piaciuto molto il tuo articolo, sono un’ingegnere informatico e creo pc e server che poi rivendo online in tutta Europa… Ovviamente nella realtà creare il computer perfetto secondo le reali esigenze non è semplice,ma ritengo di esserne all’altezza poiché lavoro in questo campo da oltre 18 anni… Se qualcuno fosse interessato a workstation grafiche può contattarmi via WhatsApp al 3420050125… In questo periodo ho in offerta una workstation con Xeon 12 cores xeon e5 2568 v3 socket 2011,32gb ddr4 , 3tb hdd + 250 gb ssd + Nvidia 1070 gtx + alimentatore da 950w, case bellissimo della NZXT,ventole aggiuntive silenziate, e dissipatore della zalman… Silenziosissimo,soltanto 36db… Monitor 4k Asus con attacco display port e 60hz, con funzione pivotante… Tutto a soli 3400 euro comprensivi di Iva,fattura,garanzia 3 anni e trasporto gratuito in tutta Italia! Vendo su eBay e Amazon… Bonifico bancario o PayPal… Grazie a tutti per l’attenzione

  • Bellissimo articolo!
    Vorrei farti una domanda. Devo sostituire il mio macbook pro con un nuovo notebook.. Sono un architetto e mi occupo di modellazione 3d, rendering, fotoritocco, ecc.. Potresti consigliarmi ad oggi, qualche modello da acquistare? In alternativa mi potresti ribadire le caratteristiche più importanti da tenere in considerazione?
    In attesa di un gentile riscontro, ti ringrazio in anticipo.
    Saluti.

  • Purtroppo trovo abbastanza “grossolane” le due analisi che sembrano prendere in considerazione l’utilizzo domestico più che professionale, di grafica 2D e 3D.

    Per la grafica “Vettoriale” servono elaboratori molto potenti, facendo la premessa che grafica vettoriale non è sinonimo dell’uso incondizionato di Illustrator per creare delle immagini bitmap incapsulate in un flusso Post Script; i vettoriali, anzi sono tipologie di creazioni abbastanza complessa che spesso richiedono parecchia CPU a disposizione. Pensate solamente alle fasi di creazione di Mappe vettoriali su scala continentale o Ambienti Vettoriali Dinamici usati nelle animazioni bidimensionali. Altra cosa invece da tenere in considerazione per la grafica bitmap (raster) è la “dimensione” dell’oggetto grafico che si sta lavorando e ragionare solamente con i rapporti usati nel web è riduttivo; per lavorare su grandi formati si necessita di un elaboratore molto più potente dello stesso usato per semplice fotoritocco. Ad esempio un “I5” con 8Gb di RAM non è assolutamente adeguato per la creazione di manifesti 6mx3m in minima risoluzione accettabile, in questo caso un “I7” risulta appena sufficiente.
    E anche la grafica 3d richiede un elaborazione mostruosamente potente se si intende avere un rendering “al volo” e non aspettare ore di elaborazione per i singoli frame. Il Rendering “al volo” è stata l’evoluzione della grafica 3D ma altro che nVidia quadro, occorre spostare tutto il BUS di rendering su rack server dedicati con batterie di numerose GPU che lavorano simultaneamente.

    Parer Mio.. ciao ciao ma in ogni caso bell’articolo.. anche se ripeto forse taglio 80% domestico e 20% professionale.

    • Ciao Luca!
      Ti ringrazio per questo commento. Quello che dici è in parte vero ma mi trovo a non concordare sull’aggettivo “grossolano” in quanto fuori luogo. Questo articolo ha semplicemente un target diverso dal tuo 🙂

      Si tratta di un articolo che tratta di come scegliere un computer ponendo dei paletti minimi oltre i quali sarebbe bene non scendere. Ovviamente più le caratteristiche hardware migliorano più le prestazioni per lavori più complessi migliorano.

      Ad ogni modo ti ringrazio molto, nei prossimi mesi questo articolo verrà aggiornato (è dell’estate 2015, bisogna fare l’upgrade) e terrò conto anche di questo tuo prezioso commento! 🙂
      Lorenzo.

  • Ho un ASUS portatile con 8GB di ram, Intel core i7 ed una scheda grafica nvidia Gforce 650m 2GB….
    Volevo domandare se questo modello di nvidia è considerata “professionale”….
    In oltre avevo intenzione di cominciare ad usare blender, avrebbe problemi a girare? E con il rendering?
    Lo so che non è il computer perfetto per la grafica 3D ma volevo solo un opinione…
    Comunque ottimo articolo, grazie.

  • Grazie per l’articolo, e per tutto il sito, davvero straordinario.
    Un piccolo consiglio: potresti aggiungere che esiste anche la possibilità del sistema operativo libero e che ormai sono sempre più nel mondo i grafici che riescono a vivere senza Apple, Microsoft e Adobe, e grazie a Linux, Gimp, Krita, Kdenlive, Blender, Libreoffice, LibreCAD, Gpick e mille altri software liberi riescono a svolgere lo stesso la professione. Magari senza spiegare come – anche perché il processo è completamente diverso – ma almeno dire che esiste questa possibilità potrebbe essere, credo, un ottimo punto in più a favore del tuo straordinario sito per cui ti rinnovo i miei complimenti.

  • Sono uno laureando in architettura che oltre a modellazione e renderizzazione (fino ad oggi roba abbastanza gestibile) abbastanza frequentemente si ritrova a fare lavoretti di “grafica” con Photoshop/Illustrator o anche elaborazione di foto con Lightroom e altre cose del genere. Sarei molto tentato dal Dell Precision 13, che a quanto pare è abbastanza scontato al momento sul sito DELL. Con un i7, SSD 256, 8GB di ram e 2gb di Scheda AMD FIREPRO mi sembra un ottimo compromesso, ma non mi rendo conto se sono più cari di altri portatili di altre aziende. Che ne dite?

  • Ottimo articolo! Proprio in questi giorni stavo iniziando a informarmi su un buon portatile da comprare causa trasferimento all’estero per lavoro! Usando programmi come PS, Ai, In per qualche lavoretto occasionale e autocad e 3ds max quando non sono in ufficio (quindi lavori non troppo “pesanti”) direi che il “A bassi budget, quindi, potrai scegliere un PC come quello del grafico
    illustratore aggiungendo però una scheda grafica professionale” vada molto bene! o no? 🙂

  • Articolo interessante… ma che mi dici di un 13″ pollici? Però non grafica 3D ma tipo di lavoro creazione loghi etc è follia pura?

  • Ciao, sono una grafica e sto iniziando ad usare programmi x il 3d oltre ai classici dell’adobe. Devo comprare un portatile e vorrei un consiglio. Ho travato delle buone offerte da media world di ricondizionati e me ne sono rimasti 3 tra cui decidere.
    https://www.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?catalogId=20000&storeId=20000&productId=37958728&langId=-1&partner=null
    https://www.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?catalogId=20000&storeId=20000&productId=34472270&langId=-1&partner=null
    https://www.mediaworld.it/webapp/wcs/stores/servlet/ProductDisplay?catalogId=20000&storeId=20000&productId=39104526&langId=-1&partner=null#TAB_06
    qualcuno può darmi un consiglio? vorrei un 17 pollici, ma la scheda grafica degli altri mi sembra migliore.
    Cosa devo prediligere?
    grazie!

  • GIORNO RAGAZZI sono inccappato in questo articolo sto cercando per un amico un fisso magari un mini pc da fare o gia prefatto per fare video editin in hd il suo buget è di 700e max cosa mi consigliate?

  • Un concept artist , utilizza programmi di modellazione 3D ma ha anche bisogno di programmi come photoshop per illustrare .Cosa consiglieresti di fare?

  • Ciao a tutti, sono anche io alla ricerca di un pc e sono finita a leggere questo blog. Vi spiego la situazione, vorrei avere dei pareri. Ho scelto un indirizzo universitario che si basa all’80% sull’utilizzo di Photoshop, AutoCAD, software per il montaggio audio/video e così via. Opto per un portatile, essendo che molto spesso dovrò portarmelo in università (a causa delle poche postazioni disponibili). Solo che, il mio budget è molto molto mooolto inferiore alle cifre che ho letto qua. Va da 200 ai 500 euro. Di conseguenza, cosa mi consigliereste voi, in base alla vostra conoscenza/esperienza? Grazie in anticipo!

  • Bell’articolo, casca a pennello.
    Io voglio farmi assemblare un pc, sia per risparmiare, sia per avere quello che voglio. Ho deciso di optare per un fisso. Scomodo per portabilità, ma trovo che sia la soluzione migliore per me.
    Volevo far girare virtualmente il sistema del mac per lavorare e una chiavetta con windows per fare tutto il resto. Ovviamente avevo intenzione di prendere un ssd per i programmi e un hd per i file.
    Il mio dubbio è lo schermo: è recentemente uscito il 5k della Dell, ma costa 1700€. Sono indecisa se aspettare che scenda il prezzo e intanto usarne uno vecchio o se prendere unl schermk 4k sempre della dell a circa 500€. Cosa mi consigli?

  • Questo articolo capita proprio al momento giusto xD
    Mi occupo di grafica “tradizionale” e mi piace disegnare sia su PS che su altri programmi come Paint Tool Sai ecc.
    Al momento sono alla ricerca di un pc (portatile per comodità) e diciamo che c’è n’è uno che mi ha fatto innamorare, ecco XD
    Si tratta di un Acer Aspire V Nitro con Intel Core i7 e scheda grafica NVIDIA GeForce 840M e 8 giga di RAM (espandibile a quanto ho capito)… ho notato che rispecchia molte delle caratteristiche che avete elencato e mi sarebbe piaciuto sentire un parere ulteriore da voi visto che le mie conoscenze a riguardo sono proprio terra terra XD
    Grazie mille in anticipo!

    • Ciao Laura,
      se la tua destinazione d’uso è solamente quella della grafica tradizionale e vettoriale, l’Acer Aspire V Nitro è un ottimo notebook, vai tranquilla!

  • Ciao! Questo articolo è davvero interessante. A breve inizierò gli studi universitari e dovrò utilizzare software come Illustrator, Photoshop e, nei prossimi anni, anche programmi di video editing come Adobe Premiere e after effect. Il mio budget è tra i 700 e i 1000/1200 € e sto cercando un pc portatile. Sono ancora in alto mare, vorrei ricevere qualche consiglio o qualche dritta, grazie in anticipo!

  • Ciao vorrei chiederti un consiglio. Sto per iniziare gli studi di grafica, rendering e montaggi video e devo appunto comprare un nuovo PC. Per le mie esigenze vorrei un pc portatile ma non ho un badget elevatissimo. Ho la possibilità di scegliere tra un Hp 17K206NL a 700€ e un Macbook pro 13.3″ classico a 1000€ (ovviamente sono pezzi in offerta). Che mi consigli?

    • Ciao Pierpaolo! Se la scelta è tra queste due opzioni, io propenderei sicuramente per l’Hp. Il mac nel tuo caso lo escluderei. Dai un’occhiata, comunque anche alla gamma dei Dell e confrontali con l’Hp che nel tuo caso potrebbero avere caratteristiche utili! 😉

      • Ti ringrazio per la risposta e la disponibilità. Alla fine ho optato per l’Hp 🙂
        Subject: Re: Comment on Come scegliere un computer per fare grafica

  • Ciao Federico, grazie mille per i consigli. Sto per comprare un nuovo pc, e tra i vari preventivi non
    riseco ad orientarmi. Ad esempio non so se la differenza tra un processore i7 o un Intel xeon 8 core vale
    la differenza di prezzo per uno che svolge la mia professione

    Faccio modellazione e rendering; uso Archline, Cinema 4D,
    Artlantis e Photoshop. Come budget ho tra 2000- 2500 euro, ( devo comprare
    anche un altro monitor e accessori vari)

    Potresti consigliarmi una configurazione? Ti ringrazio
    anticipatamente

    • Ciao Krisztina,
      Scusa se ti rispondo solo ora! Sicuramente se riesci a prendere uno Xeon 8 core, corredato da una scheda grafica professionale, tipo AMD FirePro e NVIDIA Quadro, vai sul sicuro. Visto che stai spendendo una cifra non indifferente, la migliore cosa da fare è ottenere il meglio per il tuo lavoro.
      Spero di esserti stato d’aiuto.

  • Ciao! Complimenti per l’articolo e grazie infinite perché cade proprio a fagiolo! Il mio attuale portatile sta ormai esalando gli ultimi respiri e sono alla disperata ricerca di un pc adatto alle mie esigenze di (novella) graphic designer, che non mi costi necessariamente un rene. :’D Ordunque, posso chiedere consiglio a voi? Ho individuato questo “ASUS NOTEBOOK A555LB-XO080H” in offerta e mi chiedevo se potesse rispecchiare le caratteristiche che avete elencato nell’articolo.

    Vi copio-incollo di seguito le specifiche. Mi basta un solo sì o no :’)

    CPU Intel Core i7 5500U (2.40Ghz) – Ram 12GB DDR3 – HD 1TB – scheda video Nvidia GeForce GT940 (2GB) – schermo 15.6″ No Glare – DVD super multi – Webcam – Wireless 802.11 b/g/n – Bluetooth 4.0 – HDMI – Windows 8.1 64bit

    Grazie mille in anticipo!

    • Ciao Chiara,
      il notebook che hai citato è sicuramente di qualità. Sopratutto se sei nelle fasi iniziali del Graphic Design credo che possa essere una buona soluzione 😉
      Per curiosità, che prezzo ha questo Asus in offerta?

  • Ma se io uso i programmi adobe e anche quello per fare i video (però il 3d non c’è) posso sempre comprare quella di 8 ram?

      • Ma tipo ho trovato un hp core i5 con 8 giga di ram e 2 di grafica. Se io volessi fare video editing professionali andrebbe bene lo stesso? O diminuisce la qualità dei video? Oppure è semplicemente più lento rispetto a un Mec o un core i7?

        • Secondo me va benissimo. Non penso che influisca sulla qualità del video direi (a meno che tu non debba limitarne le dimensioni per evitare rallentamenti) 🙂
          Fossi in te andrei tranquilla!

        • Ciao Emy,
          come ha detto Lorenzo non diminuisce la qualità. Al massimo sarà più lento a compiere certe operazioni 😉
          Poi molto dipende dalla scheda grafica: che modello monta quel PC? Non ti far ingannare solamente dai GB della RAM dedicata alla scheda grafica, alcune volte ne inseriscono di più per vendere più facilmente, ma quello che conta è il tipo di chipset, ovvero il processore grafico.

  • Interessante articolo, sopratutto hai fatto bene a specificare il fatto che bisogna capire prima le esigenze 😉 Molto utile aver inserito anche Dell tra l’eterna lotta combattuta spesso solo da Microsoft ed Apple.
    Un buon compromesso tra costo e qualità nonché possibilità di utilizzo potrebbe essere iMac con display retina 5k configurato con core i7 quad core a 4Ghz, Ram Amd Radeon 2gb. Prodotto professionale a 3.000 € condividete oppure troppa “fuffa” per quel prezzo?

    • Grazie dei complimenti e scusa per il ritardo nella risposta, non so se hai già fatto la tua scelta. Comunque non direi che sia “troppa fuffa” è comunque un prodotto di qualità.
      Di quale tipo di grafica ti occupi? Perché se per esempio hai questo budget e lavori con modelli 3D o video editing allora la Radeon da 2GB non va bene… A quel punto potresti virare verso un Mac Pro.
      Fammi sapere cosa avrai scelto 😉

  • Ciao Federico, grazie per l’articolo che per me cade davvero a fagiolo! Proprio in questi giorni stavo pensando se comprare un I mac. Domanda: ho visto che in alcuni studi grafici usato i mac mini, collegati poi a uno schermo, tastiera ecc non necessariamente apple. Cosa ne pensi di questa soluzione? Si riesce a risparmiare qualcosa, senza diminuire le prestazioni, rispetto all’acquisto di un Imac “intero”? Grazie!

    • Noi in studio abbiamo tre iMac e un mac mini.
      Risposta: assolutamente sì. Come prestazioni non ha niente da invidiare all’iMac (ovviamente a seconda della configurazione). L’iMac in più ha il monitor, che è di ottima qualità ma si fa pagare. Basta che guardi sul sito Apple, un monitor 27″ non retina costa sui 1000€.

      La configurazione base dell’iMac 21″ viene 1280€, a pari specifiche il mini viene 690€.

      Se hai già un monitor che ti accontenta, direi assolutamente mac mini. Se non hai un monitor e non vuoi spendere 600€ per averne uno integrato al computer, ancora mini.
      L’iMac è un blocco unico, ti ci vendono incluse tastiera e mouse (160€ se comprati a parte) ed è più bello e ordinato; il mini ha più portabilità, non paghi la ‘tassa apple’ sul monitor ed è più flessibile ma devi attaccarci un po’ di cose.

      • Grazie dei preziosi consigli!! 🙂 Devo fare allora una ricerca sui monitor, il mio unico timore è che non siano compatibili con il mac mini, se non sono apple. Mi spiego meglio: ho un Asus portatile su cui utilizzo la CS5. Unico problema: i caratteri delle interfacce dei programmi sono piccolissimi, con il risultato che mi sguercio. Se modifico le impostazioni del computer e ingrandisco i caratteri li vedo sgranati, cosa non ideale per che fa grafica. Risultato: tengo i caratteri piccoli, dato che per me la priorità è la messa a fuoco. Ricapitolando: se attacco un monitor non apple a un mac mini, sono sicura che vedrò correttamente interfacce ecc? Oppure alcuni monitor sono più compatibili di altri? GRAZIE!!

        • Ciao Marta,
          le specifiche riportano:

          Uscita video HDMI: risoluzioni supportate
          1080p fino a 60Hz
          3840×2160 a 30Hz
          4096×2160 a 24Hz

          Perciò un qualsiasi monitor HD a 1080p con 60Hz può andare bene nel tuo caso. Sinceramente non ho mai avuto a che fare con il Mac mini quindi non posso suggerirti molto, ma ho visto che Essepi ti ha già dato dei consigli in merito. La versione da 816€ ha buone caratteristiche, ma aggiungendo monitor e periferiche raggiungi il costo dell’iMac.
          Credo che se vuoi rimanere sul mondo Apple comunque spenderai di più rispetto a Microsoft.

          • OK! Farò tutti i calcoli del caso e vi farò sapere come mi sono trovata…! Grazie ancora, purtroppo in materia noto che c’è tanta ignoranza, e non so mai a chi affidarmi, questo post e le vostre risposte sono state davvero molto utili!

  • Non esiste né minimo né massimo. I requisiti minimi di Photoshop includono qualsiasi computer venduto oggi e quelli di Premier qualsiasi computer non terra-terra (cioè 4GB di RAM)

    In poche parole: più “ha”, più velocemente lavorerai e più durerà.

    Gli unici consigli validi sono quelli per la scheda video professionale in caso di 3D e per il monitor con buona resa cromatica.

    Roba ingenua come “ti permetterà di avere il computer sempre agile” l’ho sentita quando mio padre comprò il mio bel Pentium 3. Ovviamente “sempre” è durato poco.

    • La tecnologia (sia hardware che software) si evolve continuamente, quindi questa non si pone come una guida eterna. Il sempre non è “per sempre”, ma è semplicemente un rafforzativo per dire “ok, comprati un PC come si deve, per qualche anno sarai apposto”.

      Io ho un PC con I3, 4GB di RAM e Hard Disk da 7200, eppure uso sia Photoshop che Illustrator. Ma non sono un grafico professionista, e non sono nemmeno un grafico amatoriale, ci gioco per realizzare qualche piccola illustrazione per il blog. Sopratutto con file pesanti i tempi di avvio e di conversione dei file sono abbastanza lunghi.

      Stesso discorso per Premiere. Va, un po’ a fatica, però va. Mentre per quanto riguarda After Effect non c’è niente da fare, lag continui e impossibilità di lavorarci.

      Come vedi un computer terra-terra NON è adatto al lavoro, quindi dal mio punto di vista un minimo sindacale esiste. Contestualizzalo ad oggi e alle vere esigenze di chi compra il PC per lavoro o per divertimento. 🙂

      • Ma i lag e rallentamenti ci sono sempre ed ovunque. Credi che sul mio nuovo computer un grosso PSD si apra in meno di 5 secondi? Devo comunque aspettare. Dipende solo da quanta pazienza ho. Il computer precedente (di 6 anni fa) funzionava ancora a dovere se non fosse stato per Yosemite, ed aveva un “misero” C2D.

        Il problema di articoli come questo è che hanno una durata piuttosto corta ed è utile solo a chi cerca un computer ORA. Tra un anno si può buttar via, specie per quanto riguarda gli specifici modelli.

        • Capisco perfettamente quello che vuoi dire. La guida però è stata pensata per chi non ne sa nulla, spiegando in modo relativamente semplice come potersi orientare sull’acquisto del nuovo PC a seconda dei vari budget, secondo me anche qualcosina in più di un anno 😉

          Magari in futuro possiamo anche scrivere qualche focus sui componenti più specifici e cercare di renderli più generici (non legati a qualche prodotto, ma alla tipologia come “le schede video” ecc.). Ovviamente rivolti a persone che vogliono approfondire l’argomento.

          • Ciao! è poi uscito qualche focus?
            ora come ora avrei bisogno di un nuovo computer, mi hanno fatto fare un pannello 6mt X 6mt e laggava troppo! ho lavorato su un formato più piccolo per poi allargarlo per la stampa! Avrei bisogno computer direi il più potente che ci sia e qualcosa che va bene a qualche soldo in meno, magari risparmiando in alcune cose che ora come ora non si sfruttano e magari concentrare quel risparmio su schermo!

  • Qualcosa su convertibili e touch screen?
    L’avere una tavoletta grafica incorporata nel computer è molto interessante per un grafico.

    • Diciamo che la tavoletta grafica è ancora difficile da “simulare” solo con il touch. Comunque puoi dare uno sguardo ai Dell, che anche in questo campo non dovrebbero essere male.
      Se invece vuoi un dispositivo molto votato alla mobilità puoi valutare un Surface 3 Pro, con pennetta inclusa (che funziona decentemente). Quando sei a casa o in ufficio ci puoi abbinare un bel monitor.

      • Grazie. Il surface in effetti è molto interessante, non fosse che ha lo schermo un po’ troppo ristretto (pare si preparino a presentarne uno 14/15″).
        Anche perché ci sono artisti professionisti che lo usano proprio come tavoletta grafica.
        Comunque il numero di convertibili con digitizer per penna, che quindi possono rimpiazzare la tavoletta, sta lentamente aumentando. Soprattutto col traino della Lenovo.

  • Per quanto riguarda la grafica 3D e i rendering c’è da tenere molto in considerazione i programmi che si utilizzano, alcuni usano la GPU( scheda video) altri la CPU(processore).
    Come schede video si può optare per una di fascia alta da gaming, che con le ultime uscite si avvicinano alla potenza di calcolo di quelle professionai, ma spendendo 1/3

    • Ciao Federico,
      per quanto riguarda le schede per il gaming sono comunque diverse dalle schede professionali per la grafica. Se si cerca un compromesso fra giochi e grafica amatoriale possono anche andar bene. Se però non si hanno esigenze di gaming consiglio comunque schede professionali, anche se non di fascia altissima. Sono comunque due fasce di prodotti differenti.

  • Io uso un MacBook Pro 15″ Retina, che in studio è collegato a due LCD esterni: la considero un’ottima soluzione per i grafici, per quanto relativamente costosa.

  • Proprio l’articolo che cercavo!! Grazie!!

    Però non sono pienamente convinto che il discorso del monitor non sia valido per gli utilizzatori di Laptop. Anche loro (anch’io) possono usare un monitor professionale o semipro ovviamente in ufficio 😉

    Correggetemi se sbaglio perché altrimenti cambio i piani di acquisto.. Grazie!!

    • Ciao Nil,
      Grazie del commento positivo. Per quanto riguarda il monitor un’altra opzione è quella di comprare un PC portatile ed affiancarci un monitor professionale per l’uso in ufficio. 🙂
      Ovviamente dipende anche dal tipo di grafica che andrai a fare (Illustrator, Photoshop o 3D) e dal budget che puoi permetterti.

    • Ciao Ziobudda,
      Un web developer usa programmi come Dreamweaver, Photoshop e Illustrator per gli elementi grafici, test di applicazioni web in locale ecc. Per questo tipo di uso va bene lo stesso PC consigliato per i grafici classici. Ovviamente un occhio di riguardo va al disco SSD. Le query nei database per esempio saranno molto più veloci!

      • Ciao federico una domanda anche se con molto ritardo rispetto all’articolo.

        ma nella sola fase di modellazione 3d (intesa come ambiente di sviluppo velocità rotazione traslazione etc) incide maggiormemte la cpu oppure la gpu?

        è possibile avere un laptop medio gamma( magari con un i7 6500u ed una gpu discreta 920mx 940mx oppure un laptop con apu amd di fascia medio-alta) non di alto livello per preparare i modelli 3d e poi fare rendering e successiavamente fare la fase di rendering rientrando in studio con una workstation fissa o sfruttando il cloud rendering?

        ti ringrazio per la tua disponibilità

        • Ciao,
          in linea di massima tieni a mente che la scheda video (insieme ad una buona dotazione di RAM) interviene nella fase di editing e di pre-rendering, in quanto la GPU ti aiuterà nella gestione dei modelli 3D con molti poligoni (quindi zoom, editing e funzioni varie). Mentre la CPU interviene più pesantemente nella fase di rendering, a meno che tu non renderizzi utilizzando dei motori basati su GPU, come ad esempio Octane. Spero di esserti stato d’aiuto 🙂

          • grazie mille
            Quindi potrei, con una gpu media / bassa ed una cpu non top, avere una user experience decente in fase di modellazione e lasciare il carico di lavoro rendering ad un pc fisso ad hoc con la giusta cpu/gpu a potenza bruta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*