Le migliori power bank per pc portatile: più potere al tuo laptop

Daniele PianiDaniele Piani

COMMENTI

migliori-power-bank-pc-portatile

Spesso si lavora molto con il portatile anche da casa, o da postazioni fisse; ma appena ci troviamo ad utilizzarlo in giro ci scontriamo con il limite della durata della batteria. 

Anche se i portatili più recenti hanno migliorato molto le loro prestazioni sotto questo punto di vista, se ti capita spesso di partecipare a eventi o lavorare fuori casa, la capacità della batteria del tuo portatile potrebbe risultare insufficiente. 

Per evitare inconvenienti si può ricorrere all’aiuto delle power bank per computer portatile

Si tratta di vere batterie esterne, simili nella concezione a quelle che siamo abituati ad utilizzare per gli smartphone, ma dotate di caratteristiche del tutto particolari che le rendono non solo più potenti, ma spesso più utili.

Prima di partire in quarta a parlarti dei vari modelli, voglio spiegarti per bene quali sono le caratteristiche da vedere prima di scegliere una power bank per il tuo PC o Mac portatile.

Scegliere la giusta power bank per portatile: le cose sapere

La prima cosa da controllare sono i dati di voltaggio riportati sulla batteria del nostro portatile e confrontarli con le caratteristiche della power bank. 

Infatti, a differenza degli smartphone, per caricare un portatile occorre una tensione più elevata, tra i 12 e i 20 V. 

Dobbiamo quindi verificare che la power bank assicuri una potenza in uscita uguale o maggiore a quella richiesta dal nostro portatile. Un uso scorretto potrebbe causare danni seri e compromettere la funzionalità della batteria del nostro computer. 

Anche in questo caso la tecnologia ci viene in aiuto: molte delle power bank che ti segnaliamo hanno dei sistemi di protezione, in grado di interfacciarsi con il device in carica e bloccare operazioni dannose. Se poi il nostro device è dotato di una porta USB C non avremo alcun problema, potremo ricaricarlo come qualsiasi altro device portatile.

Un altro elemento da valutare è la compatibilità delle uscite e dei connettori. Ogni marca ha un suo particolare ingresso per l’alimentazione e dobbiamo quindi ricordarci di verificare che la power bank adatta alle nostre esigenze sia dotata di un connettore compatibile con il nostro laptop o che sia possibile utilizzare un adattatore. Sarebbe infatti piuttosto seccante disporre della batteria esterna ma non poterla collegare.

Ora che abbiamo capito a cosa dobbiamo fare attenzione per capire se la power bank che ci interessa può essere quella giusta per il nostro laptop, andiamo a scoprire insieme le migliori batterie esterne per dare al nostro pc portatile nuovi super-poteri

La guida alle power bank per pc portatile con cui potrai:

Lavorare in multitasking: Omni 20 plus, la più evoluta

Se per te lavorare in movimento non è un’eccezione o una remota possibilità, ma un’esigenza basilare. Oltre al pc, hai bisogno di alimentare e far dialogare tra di loro svariati device: lo smartphone, certo. Ma anche un tablet, una fotocamera, persino un drone.

La Omni 20 plus di OmniCharge in questo caso potrebbe essere una buona soluzione. Pesa 630 gr: non è la più leggera, ma non è neppure troppo ingombrante per essere trasportata. Dotata di una capacità ottima – 20,000 mAh – può ricaricare anche l’ultimo MacBook Pro da 15 “. Ma non fa solo questo: può essere infatti utilizzata anche come hub (cioè ci puoi collegare altri dispositivi come fosse una “ciabatta USB”), ed è dotata del dispositivo di ricarica wireless per gli smartphone. Un pratico schermo led consente di impostare e verificare tutte le funzioni.

Power Bank portatile Omnicharge

L’uscita CC regolabile passa, in questo nuovo modello, da 30 a ben 100W, a cui si affianca una nuovissima porta USB-C che può essere utilizzata per caricare laptop, tablet, dispositivi di gioco e altro ancora. Non è la soluzione più leggera e neppure la più economica, ma le innovazioni introdotte in questo modello dell’anno scorso la rendono certamente la soluzione più affidabile e professionale per chi ha la necessità di lavorare ovunque in piena autonomia senza dover trasportare una quantità di cavi e adattatori.

Trovi la Omni 20 Plus su Amazon

Fare le modifiche “al volo”: Imuto Taurus X6S Pro 27000mAh, la più veloce

Poco più grande (ma parecchio più pesante) di uno smartphone, questa power bank racchiude in poco spazio una capacità davvero notevole. Potenza che la rende adatta non soltanto ad alimentare per svariati cicli uno smartphone o un tablet, ma persino a mettere il nostro pc portatile in condizioni di tornare operativo. E tutto questo in poco tempo: la tecnologia IM-Power, infatti, rileva in modo intelligente il dispositivo collegato, e lo carica alla massima velocità possibile.

Tre uscite consentono di collegare differenti device, anche contemporaneamente. Un comodo display digitale ti avvisa dello stato della carica.

Qualcomm 3.0, Power Bank per Pc portatile

Questa power bank per pc portatile per le sue caratteristiche può quindi essere la scelta più adatta alle tue esigenze se ami le soluzioni pratiche, sicure, rapide.

Se lavorare senza una presa elettrica a disposizione non fa parte della tua routine quotidiana. Ma quando succede vuoi la sicurezza di poter portare a termine al meglio e rapidamente quello che hai cominciato; anche se eri così assorbito dal lavoro che non hai notato la batteria quasi scarica.

Puoi esplorare tutte le caratteristiche, e ovviamente acquistarla, su Amazon.

Spostarsi con facilità: Charmast Power Bank 26800mAh, la più leggera

Con i suoi 1,4 cm di spessore e nemmeno 400 gr di peso questa power bank è davvero portatile. Per questo può essere la soluzione più adatta a te se ti piace viaggiare leggero, ma non per questo rinunciare alla tua autonomia e alla possibilità di lavorare bene, ovunque. E se per te il peso è un fattore determinante in questa scelta: forse perché le tue borse sono già stracariche, oppure perché ti sposti a piedi, o in bicicletta (oppure in monopattino …). 

Le dimensioni non compromettono la potenza: 26800mAh assicurano oltre 5 cicli di carica per uno smartphone, 3 per un IPad e 2 per un MacBook.

Caratteristiche che portano le prestazioni di questa power bank persino oltre la “ricarica d’emergenza”. Anche in questo caso possiamo avere più device in carica contemporaneamente, grazie alle 4 porte usb in uscita. Non occorre neppure preoccuparsi dei cavi: quello da USB A a Micro-USB e quello da USB A a USB C sono già forniti nella confezione.

Power bank Charmast, caratteristiche tecniche

La nota stonata? Con questo dispositivo potrai caricare soltanto laptop dotati di una porta USB C, quindi verifica con attenzione prima di procedere all’acquisto.

Una cosa positiva invece è che passa facilmente i controlli all’aeroporto. Se ti senti globe trotter questa è la power bank pensata per te; puoi acquistarla su Amazon.

Lavorare in libertà: RAVPower 20100mAh Uscita AC, la più versatile

Una power bank può essere una soluzione pratica anche quando il tuo lavoro non è fatto di routine, ma ogni giorno è diverso dal precedente. Non lavori sempre a casa, e neppure sempre dal cliente. Magari frequenti un coworking, oppure ti trovi spesso a dover alimentare altri device, oltre al laptop e allo smartphone o al tablet.

Il caricabatterie portatile RAVPower con uscita AC ha le caratteristiche giuste per soddisfare queste necessità. Compatta ma non leggera (anzi, è la più massiccia tra quelle che ti presentiamo), la sua forza sta nell’assecondare ogni tipo di esigenza. La porta AC, infatti, alimenta dispositivi ed elettrodomestici fino a 65W.

Far alzare in volo un drone per acquisire un video e postarlo con lo smartphone, o terminare una video ricetta anche se manca l’elettricità, persino alimentare una stampante. Potrai fare tutto questo in modo più semplice grazie a questo carica-batterie, che si stenta a definire power bank proprio perché è limitante racchiudere le sue capacità dentro un’etichetta troppo rigida.

Positivo anche il prezzo: siamo entro i 100 euro. La pecca? Nonostante il peso la sua capacità è inferiore a quella delle altre power bank che abbiamo scelto.

Puoi acquistare questa power bank per pc portatile su Amazon.

Fare un buon investimento: Powerbank Anker PowerCore+

il miglior rapporto qualità-prezzo tra le power bank per pc portatile

Una notevole capacità per un peso che non arriva ai 600 grammi. Tre porte in uscita da un device curato nel disegno, compatto e che restituisce una sensazione di qualità e solidità.

La combinazione di differenti tecnologie proprietarie ( Qualcomm Quick Charge 3.0, Anker PowerIQ e VoltageBoost) consente di caricare a sorprendenti velocità differenti dispositivi compatibili e incompatibili Qucik Charge, fino a 3A per porta: in questo modo si possono ottenere fino a 8 ore di utilizzo con 15 minuti di carica.

Non manca neppure un indicatore di carica a led. Potrebbe sembrare una soluzione più spartana, o meno avanzata di altre, ma racchiude le funzioni essenziali di cui puoi aver bisogno quando ricorri ad una power bank per alimentare il tuo portatile, in maniera comoda, performante e affidabile.

Tutto questo a un prezzo davvero interessante: parliamo di una cifra inferiore ai 60 euro (in questo momento su Amazon in offerta a 54,99 €)

Se non hai mai provato una power bank e vorresti capire come e quanto ti possa essere utile, senza dover investire cifre importanti. Se ancora non ami i fronzoli ma pretendi dai tuoi acquisti sempre una buona qualità a fronte di un costo ragionevole; oppure non necessiti di una power bank tutto il giorno tutti i giorni ma hai bisogno di rapidità e potenza nella ricarica. Questa è la power bank che può rispondere al meglio alle tue esigenze.

Conclusioni

Abbiamo visto insieme strumenti interessanti, dalle buone performance e per tutte le tasche. 

Che ne pensi? Ti pare che possano essere utili? Se utilizzi già questo tipo di power bank trovi che migliori le tue possibilità di lavoro? Ti piace un modello in particolare? Faccelo sapere! 

Alla prossima!

0 Condivisioni

Discussione: