Come essere selezionati su Behance (VIDEO)

Come si fa ad essere selezionati nelle gallerie Behance? E quali vantaggi può portare?

Qualche settimana fa, sono entrato su Behance e… ho trovato 235 notifiche! 

Non mi era mai capitato, entro quasi ogni giorno su quel sito quindi le notifiche non si accumulano quasi mai.

Ma, anche quando succede, si tratta al massimo di una decina.

Ho subito pensato a qualche errore del sito. Era andato in crash, per forza! 🙂

No, quella volta avevo così tante notifiche perché, poche ore prima, un mio progetto era stato selezionato nella “Curated galleries” di Behance relativa al Graphic Design.

Essendo stato selezionato, il progetto era apparso sulla homepage di migliaia di utenti nel mondo, che avevano cliccato, apprezzato e commentato.

Il progetto di cui ti parlo è questo, il mio primo Logofolio. (ed è il secondo progetto che mi viene selezionato nelle gallerie)

Ma cosa sono le gallerie di Behance? E come si fa ad essere selezionati? E, inoltre, che vantaggi può mai portare?

Cosa sono le gallerie Behance?

Ogni giorno su Behance vengono caricati migliaia e migliaia di progetti da tutto il mondo. Vengono caricati sia progetti di altissima qualità sia delle vere e proprie ciofeche.

Per fortuna i progetti migliori, su un network come Behance, tendono ad essere più visibili e ad avere un maggiore successo rispetto a quelli di minor qualità.

Oltre a questo aspetto, però, anche le cosiddette “Curated galleries” vengono incontro agli utenti.

Si tratta di vere e proprie gallerie che servono a selezionare e “spingere verso l’alto” i migliori progetti.

Ed è proprio così.

Infatti solo l’1% dei progetti totali pubblicati su Behance vengono selezionati in una qualche galleria!

Quali sono le gallerie Behance?

Le gallerie standard di Behance, visibili qua e che possono anche essere seguite, sono queste:

  • Graphic design, progettazione grafica, ovvero i migliori progetti come poster, loghi, lavori tipografici, font, packaging e altro. Io sono stato selezionato 2 volte all’interno di questa categoria. Prima con il progetto del mio logo personale e poi con il mio primo Logofolio.
  • Photography, fotografia, di qualunque genere.
  • Illustration, illustrazioni vettoriali o digitali, sketchbook, graffiti o qualunque altro tipo di illustrazione.
  • Interaction, è la categoria che seleziona progetti nell’ambito del design interazionale e quindi dal UI/UX design fino al web design o all’iconografia.
  • Motion, film animati, showreel di motion designer, gif e altra roba generalmente tra le cose migliori di Behance in assoluto.
  • Architecture, progetti architettonici (compreso interior design) ma anche fotografia architettonica.
  • Product Design, design di prodotti di qualunque genere: dalle automobili ai gioielli.
  • Fashion, moda, vestiti e anche makeup.
  • Advertising, le migliori pubblicità e campagne pubblicitarie. Questa galleria oltretutto trovo che sia una delle fonti di creatività più utili in assoluto da seguire.
  • Fine Arts, ovvero sculture, pittura, disegni, tecniche artistiche particolari. Qui si trovano cose originalissime.
  • Crafts, cioè roba artigianale e fatta a mano.
  • Game design, progettazione di giochi e videogiochi.
  • Sound, progettazione di suoni, colonne sonore e musica.

Inoltre, ad esse vanno aggiunte tutte quelle relative a prodotti particolari, come ad esempio le gallerie dei software Adobe, o quelle di Wacom o Pantone. Ma anche tutte le gallerie private di associazioni e università (principalmente americane).

Come puoi vedere, quindi, sono molte. Il che è un’ottima cosa perché permette di poter essere presi in considerazione qualunque sia la propria nicchia di riferimento.

Quali sono i vantaggi del venire selezionati?

Visibilità.

Che so che può sembrare una cosa senza valore ma per la maggior parte dei designer che puntano a crescere (specialmente all’estero) si tratta di un’opportunità enorme.

Quando vieni selezionato da una galleria, finisci nella homepage di Behance. Questo vuol dire visite, apprezzamenti, commenti e nuovi follower. E vuol dire potenzialmente anche nuovi contatti, conoscenze e clienti.

Come essere selezionati nelle gallerie di Behance

In questo articolo, lo stesso staff di Behance dà una serie di 9, preziosissimi consigli per essere selezionati.

Si tratta di consigli come “usare immagini di qualità, senza watermark e copyright”, “fare progetti di una lunghezza adeguata e non con solo 2 o 3 immagini”, “inserire cover di qualità, categorie, autori e software usati”, eccetera.

Si tratta di consigli fondamentali, certo.

Ma la vera discriminante è una sola: la qualità del progetto.

Il progetto per essere tra l’1% dei progetti selezionati su Behance deve essere meglio del restante 99%.

Cura ogni dettaglio, racconta per bene ogni fase del processo creativo, mostra immagini dei vari “backstage” e retroscena. Di qualunque tipo sia il tuo progetto, ogni dettaglio diventa prezioso ed interessante.

Su Behance, un progetto non ha successo quando viene semplicemente mostrato ma quando viene raccontato.

È qui la chiave. È questa la discriminante.

Per approfondire:

  • Per approfondire il discorso ti consiglio anche di dare una letta alla guida scritta dai curatori di Behance su come strutturare al meglio un progetto perché venga preso in considerazione.
  • Se invece sei interessato a sapere come poter sfruttare Behance per trovare clienti, clicca sul link e vai alla mia guida completa su questo argomento.
  • Un profilo di Behance è quasi necessario per un designer. Ma se vuoi qualcosa di più devi andare un livello oltre. Devi creare un portfolio online completo e personalizzabile.Se vuoi creare un tuo portfolio completo che non sia solo vetrina ma che possa essere un vero e proprio strumento di marketing, ti consiglio di leggere la mia guida completa su come e perché creare il tuo portfolio/sito web (guida per designer)