Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

Come scegliere un computer per fare grafica nel 2018

74 COMMENTI

Scegliere un computer per fare grafica

Lavori nel mondo della grafica e devi cambiare computer, ma non hai idea di quali aspetti devi considerare? Insomma, vuoi sapere come scegliere il computer più adatto al lavoro di graphic designer?

In questo articolo scoprirai quali sono gli aspetti tecnici da tenere a mente per comprare un computer che supporti al meglio il tuo lavoro di routine!

Questo non è un articolo come gli altri. Si tratta della guida più letta d’Italia sulla scelta di un computer per fare grafica. 

L’articolo è aggiornato al 2018!

Questo articolo non è infatti un semplice elenco di singoli PC con le valutazioni tecniche e la comparazione dei prezzi o roba così. Di siti che si occupato di queste cose ne è pieno internet e Grafigata non è tra quelli, lo sai! Il post è invece focalizzato su quelli che sono gli aspetti da considerare quando si decide di comprare un nuovo computer per fare grafica.

Allora, sei pronto? Cominciamo dai!

ASPETTA! Se invece sei di fretta e alla ricerca di un portatile per fare grafica:

Scopri i migliori portatili per fare grafica nel 2018!

Come scegliere un computer per fare grafica

Come detto da Lorenzo, questo articolo vuole essere una guida per capire che cosa va tenuto bene in considerazione quando si decide di comprare un nuovo computer. Il computer è infatti una delle cose più importanti per un designer e non bisogna mai sottovalutarne l’importanza.

Molto spesso si acquista un computer in modo impulsivo, senza dare il giusto peso ai vari componenti e al tipo di utilizzo che se ne farà. Se sei confuso e non sai dove metter mano leggi attentamente questo articolo.

Oggi voglio aiutarti a scegliere il PC per la tua professione di graphic designer, spendendo la cifra più adeguata (né esagerando né facendo i taccagni) per svolgere al meglio il tuo lavoro.

Da dove partire? Da una semplice domanda:

Che tipo di graphic designer sei?

Il mondo della grafica, e tu, come designer, lo sai meglio di me, è molto vario e quando si parla di tecnologie è sempre meglio inquadrare bene i propri obiettivi per trovare il giusto compromesso fra budget e prestazioni.

Per questo la prima cosa da capire è che tipo di lavoro grafico andrai a compiere sul tuo nuovo PC. Ogni tipologia di grafica ha bisogno di risorse differenti, e potresti comprare erroneamente dei PC con una potenza di calcolo inferiore o superiore a quella di cui hai bisogno veramente.

Si possono distinguere 2 grosse categorie all’interno del mondo della grafica: quella del graphic designer (categoria che comprende anche chi si occupa di fotoritocco, chi fa illustrazione, chi si occupa di impaginazioni, ecc) e quella del modellatore 3D e video editor.

Nota: questa suddivisione è una mera comodità dal punto di vista dell’informatica. È utile per distinguere le necessità a livello di scelta del computer e di hardware. Non è una vera divisione del mondo della grafica, che, invece, racchiude decine e decine di diverse figure professionali mooolto diverse tra loro.

Ma ora continuiamo e analizziamo le due categorie e i loro bisogni informatici!

Categoria 1: il Graphic designer/Illustratore

Computer per graphic designer

Probabilmente la figura professionale più diffusa nel mondo della grafica. Il “classico” designer si occupa della realizzazione di loghi, rebranding e mockup, dell’impaginazione di documenti e brochure, della realizzazione di illustrazioni su commissione. Crea infografiche e dà vita a templates per siti web originali. Insomma sto parlando del grafico come lo conosce il grande pubblico!

Una figura professionale di questo tipo avrà a che fare con software come quelli base della suite Adobe, come ad esempio Adobe Illustrator e Adobe Photoshop, rispettivamente per grafica vettoriale e grafica digitale.

Fortunatamente questi programmi non hanno, relativamente, bisogno di grandissime risorse hardware, perciò questo tipo di figura professionale può lavorare con prodotti meno costosi rispetto le altre due categorie di grafico di cui ti parlerò fra poco.

Quindi, che tipo di computer deve scegliere il graphic designer “classico”?

 

Il PC giusto per il Graphic designer “classico”

Per scegliere un computer per fare grafica devi prima di tutto decidere una semplice cosa.

Ti servirà un notebook per lavorare in mobilità o pensi di lavorare sempre dalla stessa postazione? In altre parole, portatile o computer fisso?

Questa scelta può influire enormemente sul tuo budget, poiché, a parità di hardware, un PC fisso ti permette di risparmiare qualche euro.

Indipendentemente da questa scelta, ecco alcuni parametri che devi tenere bene d’occhio al momento della selezione dei prodotti, analizzando bene le schede del prodotto stesso.

La configurazione di computer che ti suggerisco prevede un processore quad core Intel serie i5 se hai un budget più ridotto, o anche, meglio, serie i7se puoi investire qualche euro in più.

La RAM del tuo computer (fisso o portatile che sia) dovrebbe essere di almeno 8 GigaByte. Per quanto riguarda il disco fisso, ti consiglio di optare per un SSD dove installare il sistema operativo e i software di grafica, altrimenti anche un hard disk classico va bene. Ma ricorda, se sei indeciso tra due computer con caratteristiche simili, preferisci sempre quello con l’SSD (unità a stato solida).

In entrambi i casi ti consiglio di affiancare al PC un hard disk esterno (come ad esempio questo) per archiviare i lavori terminati ed eseguire copie di backup dei lavori in corso.

Questa configurazione di base ti permetterà di avere il computer sempre agile, anche con più software aperti insieme (Photoshop, Illustrator, diverse finestre del browser, ecc.). Inoltre, avrai una potenza di calcolo sufficiente per salvare progetti importanti ed esportare i file definitivi velocemente.

A livello di scheda grafica puoi optare per schede consumer, sia ATI Radeon che NVIDIA GeForce, da 1 o 2 GB di ram dedicati.

Ricorda, questo PC è adatto per il grafico/illustratore… Se hai esigenze di video editing o modellazione 3D avrai bisogno di schede grafiche professionali, ma finché userai principalmente solo software di grafica vettoriale e ritocco fotografico la scheda video è meno importante di quanto possa sembrare.

Riassumendo, quando scegli un computer per fare grafica dovrai fare attenzione a:

  • Un buon processore quad core (nel caso Intel: da i5 in su!)
  • Una dotazione di RAM di almeno 8 GB
  • Un disco SSD preferibilmente o un Hard Disk da 7200 rpm
  • Una scheda video entry-level con 1 o 2 GB di RAM dedicati

Il budget per questo tipo di PC?

Per un notebook con Windows dovrai spendere dai 700 ai 1.500 euro a seconda delle combinazioni hardware di cui ti ho parlato qui sopra. Credo che PC più costosi siano sovrastimati per la tua attività quotidiana.

Tra i portatili, un esempio di computer che rispecchi le caratteristiche descritte sopra è questo della Lenovo, ma ce ne sono anche di modelli migliori, ad esempio cercando su Amazon o scoprendo la lista che ho scritto sui migliori portatili del 2018 per fare grafica.

Tra questi, sicuramente consigliati:

Scopri i migliori portatili per fare grafica

Per quanto riguarda Apple ti consiglio di scegliere il display Retina, che nel tuo caso potrebbe fare la differenza rispetto un classico PC con monitor Full HD. Purtroppo il prezzo sale e per un Macbook Pro 13 pollici dovrai spendere 1.499€, mentre per un 15 pollici, decisamente migliore per lavorare, il costo sale addirittura a 2.299€

Apple o Microsoft?

Non mi sento di sbilanciarmi a favore di Apple o di Microsoft.

Apple ha sempre proposto un sistema operativo sicuramente semplice e intuitivo e, a partirà di prestazioni, più “leggero”. Ma Microsoft, grazie al suo ottimo Windows 10 è decisamente riuscito a colmare le distanze. Per non parlare della gamma Surface che risolve qualunque problema di ottimizzazione che a volte si hanno con il sistema operativo Windows.

Per questo, scegliendo accuratamente il PC ed il monitor da associarvi, si possono ottenere i medesimi risultati con entrambi i sistemi operativi.

Come ti ho detto poco fa, se deciderai di acquistare un PC fisso risparmierai qualche euro. Il mio consiglio è quello di investire quei soldi risparmiato in un buon display di cui ti parlerò nell’approfondimento finale, tra qualche paragrafo.

 

E adesso passiamo alla seconda categoria di figure professionali nel mondo della grafica, cercando di capire quale caratteristiche deve avere un buon computer in questo caso.

Categoria 2: il Modellatore 3D e il Motion designer/Video editor

Computer per 3D e videografica

Categoria 2: il Modellatore 3D e il Motion designer/Video editor

Questa seconda categoria, che forse può apparirti un’accozzaglia insensata, raccoglie chi lavora nel 3D e chi lavora nell’ambito video (motion designer, video editor, ecc). A livello di hardware di computer le esigenze sono simili, ed è proprio per questo che ho raggruppato queste figure professionali.

A differenza dell’illustratore, un modellatore 3D è un designer che si concentra sulla realizzazione oggetti 3D e riproduzioni di ambienti reali come case e musei. Questo tipo di grafica richiede una potenza di calcolo molto elevata e non ci permette di trascurare la scheda grafica.

I software utilizzati in questo settore sono Blender, Maya 3D, Inventor e AutoCAD. Il processo di creazione di un modello 3D è molto complesso e prevede svariate fasi: man mano che il modello prende forma e si arriva al rendering finale, dove si genera un’immagine a partire da una descrizione matematica di una scena tridimensionale, il software richiede sempre più risorse al computer.

Chi lavora in ambito video, lavora anch’egli con software che richiedono grandi risorse al computer, come possono essere Adobe Premiere, Adobe After Effects, lo stesso Maya, eccetera.

Dunque, come scegliere il PC per fare grafica 3D o video?

Quando si parla di lavori grafici particolari come la modellazione 3D, dobbiamo volgere lo sguardo alle Workstation. Anche se questo termine sta progressivamente cadendo in disuso, la Workstation in ambito grafico indica un Personal Computer con prestazioni decisamente superiori alla media.

Il prezzo di queste workstation grafiche oscilla fra i 1.500€ dei modelli entry-level a cifre esorbitanti, come per esempio il Mac Pro da più di 4.000€.

Rispetto ai classici processori Intel I5 e I7, una workstation grafica è dotata di processori Intel Xeon a quattro o sei core, con memoria RAM minima di 12 GB. Il fulcro di queste macchine sono le schede video. In particolare il mercato delle schede grafiche per computer è equamente spartito fra AMD FirePro e NVIDIA Quadro. A differenza delle schede consumer, le schede video professionali hanno prestazioni scadenti con i videogames, poiché la loro architettura è pensata esclusivamente al mondo professionale.

Ma non ho un budget così alto!

Se la modellazione 3D è solo un hobby puoi acquistare anche un computer per grafica 3D più economico, aspettandoti però prestazioni inferiori: i tempi di rendering e di finalizzazione dei progetti saranno molto più lunghi e, soprattutto, la modellazione risulterà meno fluida.

A bassi budget, quindi, potrai scegliere un PC come quello del grafico illustratore aggiungendo però una scheda grafica professionale.

Anche in questo caso: Microsoft vs Apple? Scegli Microsoft.Dell precision t3620

Questo perché nel mondo Apple non ci sono vie di mezzo, o spendi tanto o ti ritroverai con un prodotto dalle scarse potenzialità. Il Mac Pro è una stupefacente macchina, ma ha un costo davvero molto elevato. Sicuramente in quella fascia di prezzo (ripeto, 4000 euro) è uno dei TOP, però dipende sempre dalle tue possibilità economiche.

Se vuoi andare sul sicuro ti consiglio Dell o altre marche affidabili. Di seguito ti inserisco un paio di workstation fisse veramente prestanti a un prezzo non troppo esagerato:

Se sceglierai una workstation portatile i prezzi saliranno di molto. Anche in questo caso lascia perdere il primo modello e comincia a prendere in considerazione prodotti come:

Un altro consiglio è quello di scegliere un PC assemblato, ovvero non brandizzato. Se trovi il rivenditore onesto potrai risparmiare qualche soldo da dedicare al monitor. I componenti puoi sceglierli in base a quello che ti ho detto in questo articolo e dai modelli Dell che ti ho mostrato.

Approfondimento finale: la scelta del monitor

Ti ho parlato di grafica vettoriale e di modellizzazione 3D. In entrambi i casi ti ho suggerito di prestare attenzione al monitor.

Perché? Beh, il monitor è sicuramente un componente importantissimo. Per quanto riguarda la grafica vettoriale per esempio è fondamentale la resa cromatica. I loghi, le brochure e altro materiale di questo tipo sono solitamente destinati alla stampa. Purtroppo, la maggior parte dei monitor di basso costo in commercio ha spesso colori poco realistici.

Per approfondire questo argomento ho deciso di creare la prima guida alla scelta del monitor per fare grafica:

Scopri come scegliere il tuo monitor!

All’interno di questo articolo troverai consigli pratici su quali sono gli aspetti da considerare per scegliere un monitor.

 

Conclusioni

Spero di averti chiarito un po’ le idee riguardo a come scegliere il computer per fare grafica. Purtroppo in ambiti professionali bisogna metter mano al portafogli e sborsare cifre molto elevate, ma anche a prezzi più bassi è possibile trovare dei giusti compromessi per aiutarti a svolgere il tuo lavoro nel migliore dei modi possibili.

Se hai dei dubbi, domande, oppure ti va semplicemente di farmi conoscere il tuo parere, lasciami il tuo commento qui sotto!

Ringrazio Federico Presta (Priminelweb.it) che mi ha inizialmente aiutato a scrivere questo articolo.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo! 😉

Alla prossima,

Lorenzo.

227 Condivisioni

Discussione: