Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

I migliori tablet per disegnare nel 2018

32 COMMENTI

i migliori tablet per disegnare

Il mondo delle tavolette grafiche si sta evolvendo sempre più rapidamente. I tablet, i computer 2-in-1 e gli schermi interattivi da prodotti elitari e super-costosi, stanno diventando sempre più economici, diffusi e di qualità strabiliante. Gli schermi interattivi stanno cambiando per sempre il graphic design.

Disegnare con i tablet (o con computer 2-in-1, cioè tablet e computer) sta diventando sempre più comune e normale ed esistono numerosi artisti, designer ed illustratori che utilizzano i tablet come strumento principale di produzione.

Proprio per questo ho pensato che qui su Grafigata ci fosse la necessità di avere un articolo che selezionasse i migliori tablet in circolazione per disegnare nel 2018.

Per valutare quali sono i migliori tablet con cui disegnare, ho cercato di considerare tutti gli aspetti possibili. Dalla usabilità, alla facilità di utilizzo, dal sistema operativo alla qualità progettuale, dalla risoluzione dello schermo alla sensibilità alla pressione dello schermo e al tipo di pennino.

Insomma, questi che andrai a leggere sono veramente i migliori.

Se invece sei interessato ad un tavoletta grafica, ti consiglio di andare qui:

Se invece sei interessato ad un computer portatile:

Che tipo di device vengono considerati nella categoria “tablet per disegnare”

In questo articolo vengono considerati tutti quei device con tecnologia touch che abbiano la possibilità di funzionare senza essere collegati ad un computer (come le classiche tavolette grafiche) ma che, allo stesso tempo, diano la possibilità di disegnare in modo professionale.

Verranno quindi considerati soltanto device con una ottima sensibilità alla pressione nello schermo, con un sistema operativo completo, con la possibilità di funzionare in qualsiasi situazione e senza necessità di altri strumenti.

I dispositivi tablet che emergono da questa situazione sono tutti prodotti top di gamma e relativamente costosi ma garantiscono tutti prestazioni elevate. Alcuni elevatissime.

NOTA BENE: in questo articolo non troverai tablet da 100 euro o con prestazioni amatoriali ma solo strumenti con cui davvero si può lavorare e disegnare.

Ma andiamo a vedere meglio! 😉

I migliori Tablet per disegnare e progettare nel 2018

Se hai a disposizione un alto budget e hai come obiettivo quello di disegnare professionalmente e utilizzare un dispositivo con cui fare tutto, Wacom e Microsoft sono sicuramente la scelta top. Il nuovo Wacom Mobilestudio Pro e il Microsoft Surface Pro 4 sono infatti computer, tablet e tavolette allo stesso tempo. E con caratteristiche straordinarie.

Se invece vuoi un tablet con cui disegnare e basta (senza le necessità di un computer), allora gli iPad di Apple sono le scelte migliori.

EDIT Febbraio 2018: Samsung fa sul serio e lancia a fine 2017 il suo Galaxy Book 12. Microsoft non sta a guardare e propone il nuovo Surface Pro 2017, una vera bomba. Infine Apple aggiorna l’ipad Pro da 12.9 pollici… Anche questo non scherza.

Nella guida troverai prodotti usciti recentemente e altri più vecchiotti, i quali però sono rimasti nella nostra classifica perché ancora ottimi strumenti per disegnare e fare grafica.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio le scelte migliori per avere un tablet con cui disegnare e progettare nel 2018.

Wacom MobileStudio Pro (13 e 16 pollici)

Acquista ora! (a partire da 1700 €)

Da qualche anno Wacom, leader indiscusso del settore tavolette grafiche, ci prova a creare un dispositivo che sia tavoletta grafica e computer. Con i dispositivi della gamma Wacom Companion ci è sempre riuscita solo parzialmente. Non ha mai raggiunto, in realtà, prestazioni top nell’ambito computer così come in quello da tavoletta grafica.

Con il Wacom MobileStudio Pro, le cose sono cambiate.

Wacom MobileStudio è innanzitutto un computer, con 6 diverse configurazioni che ti andrò ad elencare tra poco, ma è anche, soprattutto, una tavoletta grafica/schermo interattivo con cui disegnare. Con la qualità con cui Wacom ci ha già abituati.

Per quanto riguarda le caratteristiche di disegno, è sicuramente il tablet/computer per disegnare con le migliori caratteristiche in circolazione.

Gli schermi del 13 pollici e del 16 pollici sono rispettivamente capaci di supportare il WQHD (2560 x 1440) e l’UHD (3840 x 2160) di risoluzione. Supportano il gamut di colori Adobe RGB al 96% e al 94%. Il che è utilissimo per noi designer, specialmente se si lavora in CMYK. Infine, viene venduto assieme alla nuova Wacom Pro Pen 2, capace di supportare fino a 8192 livelli di pressione.

Calma. Non vuol dire che si potrà disegnare su uno schermo da 8192 livelli di pressione, che sarebbe allucinante visto che l’attuale top di gamma Wacom è sui 2048, ma che potenzialmente quella penna può supportarli. La Wacom ha in realtà glissato sull’effettiva sensibilità dello schermo (è quello da cui dipendono gli effettivi livelli di pressione) e questo fa presupporre che si tratti dei “soliti” 2048 livelli di pressione. È comunque una caratteristica top di gamma ma il modo ingannevole in cui viene pubblicizzata la penna non mi piace per niente.

Ad ogni modo, andiamo a vedere i vari modelli di questo straordinario device. Il range di prezzo va dai 1800 ai 3500 euro.

MobileStudio Pro da 13,3 pollici

MobileStudio Pro da 15,6 pollici

Si tratta sicuramente del miglior tablet/computer per disegnare. Ritengo, però, che a livello di utilizzo più come portatile e meno come disegno, il Microsoft Surface Pro 4 sia leggermente meglio.

Se invece cerchi il miglior dispositivo per disegnare, è questo.

Questo prodotto però ha 2 difetti piuttosto grossi: il design poco “figo” e il prezzo a dir poco esorbitante.

Acquista ora! (a partire da 1700 €)

Microsoft Surface Pro 2017

Surface Pro 2017

 

Acquista ora! (a partire da 749 €)

I prodotti della linea Surface, così come per il Wacom Mobilestudio sono in realtà molto ma molto di più di semplici tablet e specialmente il Pro 4, sono dei veri e propri computer. E lo sono pure di più dei concorrenti Wacom.

Inserire il Surface Pro 2017 all’interno di questo elenco farà sembrare gli altri device molto meno attraenti e questo perché abbiamo a che fare con un prodotto dallo straordinario potenziale e con una qualità progettuale mostruosa.

Tutte caratteristiche che lo rendono probabilmente in miglior prodotto in circolazione nel mega gruppo “tablet/computer-2-in-1“.

Caratteristiche che lo rendono anche il più costoso (da 749 a 2549)

Il nuovo Surface Pro 2017 è disponibile in svariate versioni, quella che ti consiglio io è quella con 256gb di unità SSD, 8gb di RAM e processore i5, da circa 1260€. O sennò la versione con processore i7 da circa 1730€. Sono le migliori in quanto a equilibrio dei componenti.

Ecco tutti i vari modelli:

Tutti questi modelli hanno schermo da 12,3 pollici, con risoluzione 2736 x 1824, densità di 267 ppi e multi-touch a 10 punti.

L’unica pecca per gli amanti della grafica e del disegno? L’assenza del pennino incluso! Infatti in questa edizione Microsoft ha scelto di vendere la sua penna per tablet separatamente.

La Surface Pen è stata completamente modificata da Microsoft, 4096 diversi punti di pressione ed è anche in grado di rilevare l’inclinazione. I pulsanti al lato sono completamente configurabili.

Puoi acquistare la penna qui!

In conclusione, il Surface Pro 2017 di Microsoft è un vero gioiellino, nonché uno de tablet migliori per fare grafica. Nonostante il prezzo ha tutte le carte in regola per competere insieme a Wacom come top di gamma in questa categoria. Che dire, non resta che metterlo alla prova!

Acquista ora! (a partire da 749 €)

Apple iPad Pro 2017 da 12.9 pollici

I Pad Pro 2017

Acquista ora! (a partire da 795 €)

Gli iPad, specialmente per chi è abituato ad utilizzare strumenti del sistema Apple, sono tra i migliori strumenti per disegnare su schermo. E con iPad Pro 2017, sicuramente, la Apple, lo ha reso ancora più pratico e professionale.

Visto che prima si è parlato del Microsoft Surface Pro 2017, diciamolo subito: il Surface Pro 2017 è un computer, con un sistema operativo e una tecnologia capace di supportare qualsiasi programma come un qualsiasi (ottimo) computer portatile.

L’iPad Pro è invece un classico tablet. Non può sostituire un computer. Nonostante la grande qualità e potenza, infatti, ha un sistema operativo da tablet.

Questo però può essere perfetto per chi ha necessità di uno strumento facilmente trasportabile con cui disegnare e progettare in qualsiasi posto si trovi per poi, in seguito, portare tutto su un computer in modo piuttosto rapido.

La differenza di funzionalità e potenziale tra Surface Pro 2017 è anche, ovviamente, nel prezzo: l’iPad Pro costa un po’ di meno (e ci mancherebbe!) ma forse non così tanto quanto la differenza tra i due device dovrebbe essere.

Si tratta, comunque, di uno dei migliori device possibili per disegnare e lavorare per chi è spesso in giro e ha delle caratteristiche che lo rendono uno dei migliori tablet per fare schizzi, progetti e disegni.

Lo schermo è di 2732 x 2048 e una densità di pixel 265 PPI.

A differenza degli altri iPad, il Pro è stato creato specificatamente per i creativi. E questo lo si vede dalla Apple Pencil, ovvero il pennino compatibile con l’iPad Pro. Questo strumento rende l’iPad Pro una vera tavoletta grafica.

Cosa negativa: il pennino viene venduto separatamente. Sul serio?

Cosa strana: Apple non comunica in nessun modo le caratteristiche tecniche del pennino. Quanti livelli di pressione ha? Quanti livelli di inclinazione? Questo potrebbe far pensare che il livello sia inferiore a quello dei competitor (vedi Wacom). In realtà la qualità nel disegno è ottima e non si capisce questo “ermetismo” di informazioni da parte di Apple.

Acquista ora! (a partire da 795 €)

Samsung Galaxy Book 12 – 12 pollici

Samsung Galaxy 12

Acquista ora! (a partire da 960 €)

Parliamoci chiaro, Samsung in passato ha provato molte volte a proporre un device 2 in 1 capace di garantire prestazioni elevate da PC e flessibilità e comodità da Tablet. A mio parere non c’è mai riuscito fino in fondo, nemmeno per quanto riguarda l’aspetto grafico dei suoi device. Che sia arrivata nel 2017 la svolta tanto attesa?

Col suo Galaxy Book 12 sembra voler invertire le carte in tavola e proporsi come un competitor diretto ai grandi squali (per “grandi squali” consultare la voce Microsoft e Apple).

Il Galaxy Book 12 è presente sul mercato in due versioni: da 4 e 8 GB, stessa cosa per la SSD da 128 o 256. Il processore è un i5 di 7° generazione.

Il display, con tecnologia Amoled, ha una diagonale di 12 pollici, risoluzione di 2160 x 1440 pixel e una densità di pixel pari a 216 ppi.

La penna è inclusa? Certo! Ed oltre ad essere inclusa è anche molto buona a mio parere. Infatti, la nuova S Pen per Galaxy Book 12 è dotata di uno spessore della punta di 7mm e di un livello di pressione pari a 4,096. Che dire? Non male.

Puoi comprarlo in diverse versioni:

Cose positive (e non scontate): a differenza di molti altri tablet, all’interno della scatola trovi tutto ciò di cui hai bisogno in termini di accessori, anche il pennino. Così ti eviterai di spendere altri soldi dopo l’acquisto. Come secondo pregio va sicuramente citato il pennino di buonissima qualità.

Cose negative: a mio avviso il punto debole più grande sta nelle configurazioni di prodotto. Non è stata proposta sul mercato una soluzione di prodotto intermedia come avviene ad esempio nel Surface Pro. Sarebbe stata gradita, ad esempio, una versione 8GB di RAM e un 128GB di SSD?. Se vogliamo proprio essere pignoli inoltre: la batteria non garantisce una grandissima autonomia, fondamentale per lavorare in remoto o per usare il tablet durante gli spostamenti.

Acquista ora! (a partire da 960 €)

Huawei Matebook

Huawei Matebook

Acquista ora a 378 dollari (303 €)

NB: al momento non è commercializzato su Amazon Italia ma puoi trovare la versione standard (o in bundle) al link che ti ho indicato sopra a un prezzo di 303 euro esclusa spedizione.

 Entra nella nostra classifica dei migliori tablet del 2018 per disegnare anche Huawei con il suo Matebook. Se non l’hai mai sentito, stiamo parlando di un 2-1 di prestazioni veramente notevoli. Sembra quasi che Huawei abbia cercato di seguire la scia del Surface, inserendo però elementi di differenziazione rispetto a Microsoft. Ci è riuscito? Diciamo che ha sicuramente proposto un prodotto piuttosto allettante, visto anche il prezzo a cui è venduto.

Le caratteristiche grafiche (e non solo!) parlano di un vero device all’avanguardia. Nello specifico il Huawei Matebook ha un Processore intel Core M, 4 o 8 GB di RAM e opzioni da 128/256/512 GB di SSD.

Arrivando ora all’elemento che ci interessa maggiormente, dispone di un Display 12 pollici da 2160 x 1440 pixel di risoluzione con 216 ppi.

Notizia lieta a noi grafici e disegnatori, il Mate fa parte dei tablet Android con pennino incluso (nella versione Bundle), ovvero un Wacom Active AES.

iPad Air 2

Acquista ora! (a partire da 329 €)

L’iPad Air 2, pur essendo uscito nel 2014 è ancora uno dei migliori tablet in circolazione per disegnare. E, inoltre, ha anche il vantaggio di costare adesso molto di meno di quando fu inserito nel mercato.

Il vantaggio di questo tablet è che ha uno schermo di una qualità strabiliante, pur essendo di piccole dimensione, ed è compatibile con la maggior parte dei pennini Wacom, quelli di altissima qualità.

Attualmente l’iPad Air 2 si trova su Amazon a circa 499 euro, il che lo rende sicuramente un buonissimo acquisto come tablet per disegnare (anche se non a livello super professionale).

Samsung Galaxy Tab A (versione 2016)

Acquista ora! (a partire da 249 €)

Il nuovo Samsung Galaxy Tab A, è probabilmente il miglior tablet con sistema operativo Android per disegnare.

Il vantaggio più grande di questo tablet è che ha davvero un ottimo schermo su cui risulta davvero facile e piacevole disegnare utilizzando la S Pen (non inclusa). Il display è HD (1920×1200) e le dimensioni dell’oggetto sono assolutamente comode per disegnare in qualsiasi postazione. Anche sdraiati a letto o sul treno.

Come l’iPad, anche il Samsung Galaxy Tab A ha ovviamente solo un sistema operativo da tablet e non da computer ma, ovviamente, costa infinitamente di meno rispetto al Surface, Wacom MobileStudio e iPad Pro.

Conclusioni

Come hai visto il questo articolo, ci sono molte soluzioni. Dai super top di gamma a scelte molto economiche ma comunque valide ed utilizzabili con una discreta qualità.

Sta a te scegliere in base alle tue esigenze e al tuo livello di professionalità. Valuta bene l’utilizzo che farai del tablet: se disegnerai e basta o se lo userai anche come computer, cambia moltissimo.

Alla prossima,

Lorenzo.

Hai delle domande? Sei ancora indeciso? Lascia un commento qui sotto!

Discussione: