Gli ultimi articoli su Freelancing e clienti

Come-essere-selezionati-su-Behance-Lorenzo-Miglietta

Come essere selezionati su Behance (VIDEO)

Come si fa ad essere selezionati nelle gallerie Behance? E quali vantaggi può portare? Qualche settimana fa, sono entrato su Behance e... ho trovato 235 notifiche!  Non mi era mai capitato, entro quasi ogni giorno su quel sito quindi le notifiche non si accumulano quasi mai. Ma, anche quando succede, si tratta al massimo di una decina. Ho subito pensato a qualche errore del sito. Era andato in crash, per forza! :) No, quella volta avevo così tante notifiche perché, poche ore prima, un mio progetto era stato selezionato nella "Curated galleries" di Behance relativa al Graphic Design. Essendo stato selezionato, il progetto era apparso sulla homepage di migliaia di utenti nel mondo, che avevano cliccato, apprezzato e commentato. Il progetto di cui ti parlo è questo, il mio primo Logofolio. (ed è il secondo progetto che mi viene selezionato nelle gallerie) Ma cosa sono le gallerie di Behance? E come si…

Aprire-partita-iva-designer-1

Aprire partita iva da designer: quando e come va aperta?

Avviare la propria attività da designer presenta molte difficoltà come trovare clienti o gestire il proprio personal brand. Una delle difficoltà più grandi per noi designer è uscirne vivi dalla giungla degli aspetti fiscali. Come cavolo si apre una partita IVA? Quando va aperta? Come si fattura? Posso fare la prestazione occasionale? Quante tasse si devono pagare? Io stesso, qualche anno fa, quando ho iniziato a fare il designer freelancer, ho dovuto farmi tutte queste domande. Avessi trovato un articolo come questo fin da subito mi sarei passato ore e ore di inutili ricerche su Google a leggere articoli che mi confondevano sempre di più. Per questo ho deciso che era il caso di risolvere il problema a tutti gli altri designer. Ho deciso di contattare Giampiero Teresi, il creatore di Regime-forfettario.it, per scrivere insieme una guida per designer su come muovere i primi passi da freelancer a livello fiscale.…

Da dipendente a designer freelancer

Come lasciare il lavoro da dipendente e diventare designer freelancer

Lavori come designer da dipendente? Sogni di metterti in proprio e diventare designer freelancer? Calma. Prima di buttarti alla cieca in questa avventura devi comprendere bene cosa fare e come farlo. Devi organizzarti. Proprio per aiutarti in questa fase ho pensato che fosse necessario avere qui su Grafigata un articolo a riguardo. Voglio subito iniziare l'articolo dandoti un consiglio che reputo fondamentale. Se hai un lavoro da dipendente e vuoi fare il freelancer, non mollare subito il lavoro!  Se hai già un lavoro dipendente e vuoi iniziare una carriera da freelancer, spesso nella testa ti appaiono solo due potenziali scelte: Continuare a lavorare come dipendente e rinunciare a quello stupido sogno Licenziarsi e rischiare il tutto per tutto come freelancer A me, personalmente, sembrano entrambe due scelte totalmente senza senso. La prima è senza senso perché, avendo un sogno e ricacciandolo giù, ti porta alla strada dell’infelicità, della frustrazione. La seconda…

Come sfruttare al meglio behance trovare clienti

Come sfruttare al meglio Behance (e trovare clienti)

Se stai cercando di migliorare il tuo profilo su Behance e vuoi capire come sfruttarlo al meglio (e magari trovare clienti), questo articolo è probabilmente la cosa più utile che tu possa leggere. In questo articolo troverai le migliori tecniche avanzate per iniziare ad usare Behance e sfruttarlo per arrivare a trovare clienti come designer freelancer. Scoprirai anche come, grazie alle strategie contenute in Super Freelancer, si può arrivare a considerare Behance come parte integrante e fondamentale per arrivare a costruire il proprio flusso automatico di clienti. Ti racconterò anche di come Behance sia uno dei modi migliori per farsi conoscere come designer e di quali siano i suoi vantaggi (e i suoi limiti). Se invece pensi di essere già ad un livello intermedio con Behance e cerchi delle tecniche avanzate per decollare, allora scarica adesso la mia guida PDF gratuita con le migliori strategie avanzate per crescere su Behance:…

Quanto farsi pagare per un progetto l

Come scegliere il prezzo da chiedere come freelancer

Scegliere un prezzo per un lavoro da fare come designer freelancer è probabilmente una delle cose che più spaventa e riempie di dubbi un giovane designer. Ma in realtà è un'aspetto che fa venire dubbi anche a un senior designer e alle agenzie di comunicazione. Non si è mai sicuri di aver deciso il prezzo giusto. Avrò chiesto troppo? Il cliente rifiuterà ed andrà da qualcun altro? Avrò chiesto troppo poco e faccio la figura del cugino inesperto che sta lavorando quasi gratis? Te lo voglio dire fin da subito: non esistono formule magiche, non esistono tecniche ninja segrete tramandate dai templi Shao-Lin. È una competenza che si sviluppa con il tempo, con l'esperienza e con gli errori. Questo perché è strettamente correlata alla capacità di inquadrare le persone con cui si ha a che fare nel proprio business. C'è chi è più portato alla comprensione delle persone e chi…

L'errore principale dei designer freelancer

L’errore principale di molti designer freelancer

"Il cliente si preoccupa solo dei soldi e dei guadagni, mentre il designer si preoccupa solo di poter pubblicare un bel lavoro su Dribble o Behance." Questo è un concetto che ho visto rappresentato in un video virale di alcuni giorni fa (mentre scrivo) prodotto da Pixelo in cui si mostrano le differenze tra il designer ed il cliente. Cose tipo "il cliente vuole colori sgargianti a caso, il designer sceglie una palette ben ponderata", ecc. Il video lo puoi vedere qui. Non appena ho visto questa parte relativa ai soldi, però, mi sono detto: ma è davvero così? Ci sono davvero così tanti designer che pensano soltanto al loro ritorno di immagine e non a migliorare il business dei propri clienti? Assolutamente si. Pieno. E questo mi ha portato a scrivere questo articolo in cui parlo di quello che secondo me è l'errore più grande che un designer freelancer…

come gestire il tempo da designer

Come gestire al meglio il tempo da designer (freelancer o no)

Ogni designer affronta quotidianamente la "sfida del tempo". La deadline incombente, le troppe cose da fare in un solo giorno, gli impegni personali e, beh, il tempo libero. Sembra sempre che il tempo non sia mai abbastanza! Gestire al meglio il tempo è infatti uno degli aspetti più importanti nella carriera di un designer. Sia che tu sia un dipendente sia che tu svolga un'attività da freelancer come me. In molti articoli di Grafigata.com ho inserito alcune tecniche, strategie e piccoli accorgimenti per risparmiare tempo utile e per svolgere più velocemente alcuni lavori. Non avevo mai, fino ad oggi, scritto un articolo completamente dedicato alla gestione del tempo per un designer (freelancer o no). Come fare a svolgere più lavori in minor tempo? Come raggiungere la qualità ricercata se la deadline è incombente? Come gestire il proprio tempo lavorativo al meglio? Ecco. Questo articolo vuole proprio essere una risposta a…

Loghi lowcost niente panico

I loghi a 5$ su Fiverr? Chissene!

Qualche giorno fa mi è capitato di leggere un post sul gruppo Facebook di Grafigata in cui si denunciava la presenza di siti in cui si potessero ottenere dei loghi per soli 5$. Questo post era accompagnato e commentato da comprensibilissime frasi come "questi grafici sminuiscono il loro lavoro", "tanto vale farlo gratis" e, insomma, sdegno generale. Il sito in questione, in questo caso, è Fiverr. Fiverr è un portale dove i designer postano la loro offerta del servizio che vogliono offrire al potenziale cliente, dopodiché il cliente entra su Fiverr, cerca, ad esempio, "logo design" e poi sceglie tra le varie offerte dei designer, solitamente ordinate per popolarità. Nel corso degli anni di attività, Fiverr è diventato famoso principalmente (ma non solo) per tutti i vari lavori a 5$ o 10$. Ad esempio: illustrazione a 10 dollari, caricatura a 5, biglietti da visita, brochure, volantini, tutto a 10 dollari. Da qui la…

Come-si-diventa-un-graphic-designer

Come si diventa un graphic designer (VIDEO)

Una delle mail che mi capita più spesso di ricevere è quella in cui mi viene chiesto quali siano gli step per fare grafica, cosa bisogna studiare, come si fa, cosa si deve fare, insomma: Come si diventa graphic designer? La prima cosa da sapere è che fare il graphic designer non è come diventare architetti o medici o ignegneri. Non si è obbligati a laurearsi, sostenere esami di stato o iscriversi ad albi professionali. Questo però non vuol dire che non ci sia nulla da studiare. Studiare è fondamentale e allo stesso tempo non è abbastanza. Aspetta, mi spiego meglio. Non sei obbligato a fare un corso universitario, iscriverti all'accademia o altro. Ma sicuramente sei obbligato a studiare se vuoi diventare un buon graphic designer. Quindi: primo step da seguire è studia, impara! Che non vuol dire impara a memoria la lezioncina per prendere 18, eh! Università, Accademia o corsi…

Rinunciare a un cliente

Ecco perché rinunciare a un cliente a volte è meglio

Uno degli aspetti più difficili per chi sceglie la carriera da freelancer è la gestione diretta dei clienti. Una gestione che deve essere ottima per far si che il cliente esca sempre felice dal rapporto lavorativo e con la voglia di consigliarti ad altre persone o di affidarti nuovi lavori. Non sempre, però, si trovano clienti con cui si riesce ad intavolare una buona relazione lavorativa. Spesso capita di trovarsi impantanati con clienti che rallentano la tua carriera, clienti magari maleducati magari che addirittura non pagano o cercano di fregarti (se ne sentono tutti i giorni di cose di questo tipo). Questo è, certo, colpa di persone incapaci di fare business in modo sano ma è anche colpa dei freelancer stessi che non sono stati capaci di comprendere le problematiche di un cliente o di un progetto fin dall'inizio. Ti spiego quello che intendo dire tramite il mio punto di vista e…

fare-e-ricevere-critiche-designer

Come fare e ricevere critiche se sei un creativo

Le critiche sono uno degli aspetti più pericolosamente utili e allo stesso tempo dannosi che ci possa essere nella vita di un creativo. Quante volte ti è capitato di ricevere una critica che ti stroncasse le gambe? Quante volte ti è capitato di criticare qualcuno? Quante volte, infine, hai visto e parlato con persone, a volte umiliate, a volte determinate a migliorare, in seguito ad una critica? Scommetto che ti è capitato tante, tantissime volte. Nei giorni scorsi, all'interno del gruppo Facebook di Grafigata (ancora non sei iscritto? Vabbè, rimedia qui, dai!), ho scritto un breve post che ha generato molto coinvolgimento. In questo post ho parlato di quanto, per migliorarsi, bisogna evitare il più possibile di criticare gli altri e, invece, pensare principalmente a migliorare se stessi. Aspetta, riscrivo anche qui quello che ho scritto: Sapete perché non mi piace criticare i lavori di altri? Anche se oggettivamente brutti?…

contest-non-servono-a-nessuno

Ecco perché i contest non servono a nessuno

Qualche giorno fa, mi è arrivata una mail che mi parlava di un fantomatico, nuovissimo contest online per la creazione di un logo per un'azienda pubblica. Ho quindi deciso di scrivere quello che ho pensato subito dopo aver ricevuto quella mail, in questo articolo. Ti è mai capitato di trovare una mail che pubblicizzava un qualche concorso per la creazione di un logo? Oppure che qualche tuo amico ti inoltrasse un link di un nuovo contest online per una qualche azienda o, ancora più spesso, per un ente pubblico? Ecco, sappi che, nel 99,9 % dei casi, se hai partecipato, hai perso del tempo. E nella gran parte dei casi, il progetto vincitore è qualcosa di estremamente deludente per il cliente. So che se ti sei trovato in queste situazioni, molto probabilmente, sei d'accordo con me. Io stesso ti parlo così male dei contest perché ne ho avuto esperienza diretta e…

caratteristica-fondamentale-graphic-designer

La caratteristica più importante per un designer

In giro per il web è pieno di articoli in cui vengono elencate quelle che devono essere le caratteristiche che ogni graphic designer dovrebbe avere, le cose che un designer dovrebbe fare, i comportamenti che dovrebbe tenere e una sfilza di altri articoli di questo tipo. Però, alla fine, tutte queste opinioni, questi punti di vista, questi articoli, sono riconducibili ad una sola caratteristica. Quella che secondo me è la caratteristica più importante per un designer, quell'aspetto fondamentale che spesso porta alla riuscita o meno di un progetto ma anche di un'intera carriera lavorativa. Come dici? Creatività? No, non è quello a cui mi riferisco. La creatività non è una caratteristica. La creatività è qualcosa che non è insita per natura in una persona. La creatività può essere sviluppata, coltivata e incanalata all'interno di un progetto. Può essere aumentata e chiunque abbia passato un brutto periodo sentimentale o lavorativo sa perfettamente di…

Come creare un portfolio online

Come creare un portfolio online (guida per designer)

Ti sei mai chiesto quale sia il modo migliore per presentarti ad aziende o potenziali clienti come designer? Oppure come fare a creare qualcosa che possa racchiudere tutte le tue conoscenze, esperienze e migliori qualità come graphic designer, illustratore, architetto o fotografo? Insomma, ti sei mai chiesto come creare un portfolio online? Ecco, questa è una guida che vuole spiegare in modo super completo tutti gli aspetti da considerare quando si crea il proprio portfolio online. Come fare un portfolio online? Perché farlo? Utilizzando quali strumenti? ATTENZIONE: Questa è di gran lunga la guida più letta in Italia su come creare il proprio portfolio online. In questo articolo, strutturato per essere molto approfondito e pratico al 100%, troverai gran parte delle risposte a domande che ti sei sicuramente fatto nel corso della tua carriera creativa. Se stai cercando dei modi per sfruttarlo e trovare clienti, vai direttamente a scoprire le strategie…

Lavoreresti gratis

Lavoreresti gratis? (domandona per designer)

In questo minipost di metà settimana ho deciso di creare un po' di discussione attorno al tema del lavoro non pagato, un tema che, per noi designer, ma più in generale per tutti i freelancer (giovani e meno giovani) si ripropone ciclicamente. Magari ti è capitato di trovare quel potenziale cliente che ti diceva "Eh, però guarda per questo progetto non c'è budget", "Si, però tanto col computer fai in due minuti dai, che ti costa!", insomma, il cliente stronzo, diciamocelo chiaro. E se non ti è mai capitato sicuramente hai sentito di colleghi, amici o conoscenti che hanno avuto esperienze di questo tipo. Di articoli su come evitare queste situazioni ne è pieno il web e dicono sostanzialmente le stesse cose praticamente tutti: fatti pagare una quota in anticipo, rimani professionale, eccetera, eccetera. Oggi, però, voglio parlare da un altro punto di vista di questo argomento. Un punto di…

Quali domande fare a un cliente nel graphic design

Guida per designer alla creazione di un design brief efficace!

Come far si che il tuo progetto di design soddisfi al cento per cento il tuo cliente? E, se sei un cliente, come far si che il designer a cui ti affidi riesca ad esprimere al meglio il suo potenziale creativo senza evitare incomprensioni? In pratica, parliamo un po' di come creare un brief efficace! A meno che tu non stia facendo un progetto personale, come ad esempio la creazione del tuo logo personale, in ogni progetto che affronti come designer devi interagire con altre persone, con il cliente. Questi clienti possono essere sia persone nuove nel mondo del business che persone le quali vivono nel mondo del business da anni. Alcune di queste persone avranno già conoscenze di design o avranno già collaborato con dei designer ma, nella maggior parte dei casi non è così. È quindi tuo compito guidare il cliente nel processo creativo, che sia quello della creazione di…

Cose indispensabili per un designer

11 cose indispensabili per un graphic designer

Ogni mestiere, che sia quello del designer, dell'architetto o del cuoco, ha il suo set di strumenti necessari. Ma quali sono gli strumenti più importanti per un graphic designer? Che cosa usa un grafico per fare bene il suo lavoro? So bene che, se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente sei già un graphic designer e sai già benissimo quali sono gli strumenti e le cose indispensabili con cui si lavora in questo mestiere. Ho quindi voluto incentrare questo articolo su quelli che sono gli strumenti, le "cose" che utilizzo IO per fare grafica. Ti racconterò, quindi, quali sono, nella mia attività di graphic designer e blogger le cose assolutamente indispensabili per lavorare. Si vabbé, Lorenzo, ma a me cosa dovrebbe fregarmene di quali strumenti utilizzi? Saranno gli stessi miei no? E in parte hai ragione, per questo questo articolo non si riduce ad essere un futile elenco di strumenti da designer…

La storia di Picasso sul quanto farsi pagare

La storia di Picasso su quanto farsi pagare per un progetto creativo

Se tu sei uno di quelli che segue Grafigata già da un po' sai che il mio modo di affrontare i vari argomenti di grafica e design qui sul blog, così come negli studi e nel lavoro, è un approccio molto pragmatico e pratico alla materia. Sai anche che, solitamente i miei articoli sono incentrati spesso sulle mie storie, le mie esperienze e su consigli che provo a trasmetterti. Quest'oggi, invece, voglio focalizzarmi maggiormente su quello che uno dei più grandi artisti del '900 ha da dirti. Questo che sto per raccontarti è un aneddoto che probabilmente avrai già sentito da qualche parte ma che, all'interno del mondo creativo e non, penso che si utile da raccontare di tanto in tanto. Questa storia ti potrà essere utile per imparare a dare un prezzo al tuo lavoro, ma anche, e soprattutto, a rispettare i prezzi richiesti da altri professionisti con cui i…

Non arrenderti mai

Non arrenderti mai

Uno dei problemi più grandi da affrontare per tutti noi, designer ma non solo, è la mancanza di motivazione in quello che si fa. È l'affrontare quei momenti di frustrazione in cui magari non ci sembra possibile poter raggiungere gli obbiettivi che ci siamo posti. Però è proprio quando viene voglia di mollare tutto che secondo me il nostro destino viene deciso. Seee vabbè Lorenzo, ma di cosa cavolo stai parlando? Torna un po' sulla terra và! Beh però è vero. In base a come si affrontano i momenti di difficoltà ci si forgia o si affonda! Com'era quel detto? Quel che non ti uccide ti fortifica, no? E in fondo ci siamo passati tutti in momenti di scarsa motivazione o di frustrazione. Io per primo. L'università in certi momenti, ad esempio, sembra esser fatta apposta per frustrarti. Questo articolo vuole essere un promemoria da salvare tra i tuoi segnalibri o tra i preferiti e…

Header articolo 04

4 Competenze necessarie ad un Designer

Nello scorso articolo ti ho parlato di come, per diventare designer, tu possa utilizzare il Modello T+F=C. Utilizzando il tuo Tempo e una Formazione che ti viene offerta da numerose fonti diverse tu puoi ottenere delle determinate Competenze. Ma quali sono le competenze necessarie ad un Designer? Tutto dipende dalla categoria di design in cui ci si vuole specializzare. Poiché esse sono numerosissime (graphic design, interior design, visual, product, fashion, ecc), tu stesso puoi, di conseguenza, immaginare quante siano le possibili competenze necessarie ad un designer. Ho quindi cercato di selezionarne quattro che possano essere applicate in modo gerarchico ad ogni categoria. 1. Saper creare Avere fantasia, essere capaci di rielaborare oggetti già esistenti, valorizzare tramite idee innovative progetti, aziende, loghi e tutto quello che ha a che fare con la grafica e il design. Non dico che un buon designer deve essere un inventore, anzi, non è proprio questo il lavoro…

Header articolo 03

Come diventare un Designer: il Modello T+F=C

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente, sei un aspirante designer, o, in modo più poetico, un artista al servizio dell'industria. Ti starai chiedendo in che modo sia possibile raggiungere questo traguardo, ovvero come diventare un designer, in modo efficace e soddisfacente. Bene, sono pronto ad illustrarti un metodo molto semplice chiamato Modello T+F=C. Uhm... interessante Lorenzo... sembra roba tosta! Ma io ho a che fare con la vita di tutti i giorni, come fa un "modello" ad essermi utile per raggiungere quello che voglio fare?? Quando si riescono a capire i meccanismi di quel che ci sta attorno e ad usarli in modo proficuo per se stessi, ogni difficoltà sembra superabile e i sogni diventano quasi a portata di mano. Un momento. Mi fermo subito. Se vi aspettate tecniche mirabolanti basate su televendite o acqua santa per ottenere subito quello che volete, avete sbagliato sito, qui non si vende aria fritta!…