Windows rivela il suo nuovo logo?

Emanuele AbrateEmanuele Abrate

COMMENTI

kqF8hYXzEceRm9awfX8gmU-970-80

Microsoft, la famosa azienda di informatica fondata da Bill Gates, sembra aver rivelato il nuovo logo di Windows e il restyling di 100 delle sue icone app.

Il nuovo logo, che segnerebbe un’importante novità nel mondo tech/branding, non è stato annunciato con clamore dall’azienda, ma fa semplicemente capolino tra le nuove icone dell’ecosistema Windows e il nuovo logo del browser Microsoft Edge (del quale avevamo parlato in questo articolo flash).

La strategia di re-design, ha come obiettivo principale l’unificazione e la connessione di tutte queste icone attraverso una libreria visiva.

Le nuove icone utilizzano una gamma di colori coerenti tra loro e sono state unificate sotto un’estetica nuova ed elegante, che fa utilizzo di gradienti e angoli arrotondati. Questo si traduce in una visione generale di grande impatto visivo, oltre che in linea con i nuovi trend.

Prima, infatti, la libreria delle icone era piuttosto incoerente: alcune applicazioni avevano icone che risalivano a decenni fa, mentre altre erano state aggiornate di recente. Quindi l’unificazione della libreria era un’operazione necessaria per Windows.

Questo potrebbe essere il motivo per cui la nuova icona di Windows è semplicemente spuntata in mezzo alle altre che condividono le sue sfumature di colore: una scelta deliberata, per non confondere la strategia complessiva di branding (o per non far arrabbiare gli utenti, che spesso amano criticare un logo senza prima capire le motivazioni del restyling e la strategia che ci sta dietro).

Le sfumature di colore,  hanno quindi sostituito il piatto blu/bianco, e i bordi arrotondati e più morbidi hanno preso il posto delle forme rigide e squadrate che in precedenza componevano la finestra.

Jon Friedman, vice presidente del dipartimento ricerca e progettazione di Microsoft, afferma:

Abbiamo introdotto gradienti ricchi, ampliato lo spettro dei colori e implementato un movimento dinamico attraverso delle forme simili a nastri.

Secondo Friedman, il Fluent Design System, “promuove il senso di unificazione sotto un’unica famiglia”, e la gamma di icone finite lo dimostra.

Il restyling, comunque, contiene per lo più modifiche di progetti originali piuttosto che revisioni totali. Queste regolazioni includono oltre a colori sfumati e bordi arrotondati, anche una riduzione del dettaglio.

Friedman spiega che il risultato finale era necessario per segnalare l’innovazione e il cambiamento dell’azienda, pur mantenendo la familiarità per gli utenti.

Abbiamo anche dovuto sviluppare un sistema di progettazione flessibile e aperto per coprire una vasta gamma di contesti, pur rimanendo fedeli a Microsoft.

 


Fonte: Creativebloq


Se sei interessato al mondo del Logo Design e a come progettare un logo che funziona, scopri il corso Logo-Hero, puoi iscriverti alle prime lezioni e risorse gratuite cliccando qui!

 

 

Discussione: