Il nuovo logo ufficiale dell’Inter

Giuseppe TempestiniGiuseppe Tempestini

0 COMMENTI

nuovo-logo-ufficiale-inter-2

Dopo diversi rumors e una piccola fase di teasing, Inter ha pubblicato ieri la sua nuova identità visiva. Il restyling esalta i valori fondanti del club nerazzurro e rafforza il suo legame con la città di Milano

Il lancio del nuovo logo, che sarà utilizzato a partire dalla stagione 2021/22, è stato celebrato con uno storytelling che gioca con le iniziali del nome del club, IM – Internazionale Milano – vicina all’espressione inglese “I am”.

La società calcistica rinnova la propria identità visiva per aprirsi a un pubblico sempre più digitale e sensibile all’estetica, raggiungere target globali e fasce diverse d’età, affermarsi come icona della cultura oltre che dello sport.

Il compito di disegnare il nuovo logo è stato affidato al team di Bureau Borsche, tra i più noti studi di graphic design a livello internazionale. L’obiettivo è stato quello di rendere il marchio Inter rilevante e riconoscibile al di là dei suoi fan e di permettere a un pubblico più giovane e internazionale di identificarsi con i valori di inclusione, stile e innovazione che hanno caratterizzato l’Inter sin dalla sua fondazione.

L’evoluzione trae ispirazione dalle radici del club; i valori dell’Inter restano al centro, conservando lo spirito storico ed emotivo con cui si identificano i suoi più fedeli sostenitori, e sottolineando il potente legame con il capoluogo meneghino. 

Il nuovo logo è una moderna reinterpretazione del simbolo storico del club, in una veste più snella e minimalista. Pur mantenendo la continuità con la versione originale, il nuovo emblema è più adatto all’era dell’intrattenimento. La versione appena lanciata è particolarmente adatta ai dispositivi digitali e può essere vista in maniera nitida su ogni touchpoint mobile.

Il focus è sulle lettere I e M, che sono state preservate dal disegno originale di Giorgio Muggiani e sono incorniciate dai cerchi concentrici, come da tradizione nerazzurra. Le lettere F e C rimangono nel nome e nell’identità del club: FC Internazionale Milano. 

I colori, scelti il 9 marzo 1908 e ispirati alle tonalità del cielo e della notte, sono ora resi più vibranti e brillanti. Il giallo torna con uno splendore più moderno. L’oro invece è stato rimosso dal logo e dovrebbe essere utilizzato principalmente sui punti di contatto fisici più iconici.

Due caratteri costituiscono la base della tipografia: Giorgio Bold, font principale del logo e Univers Roman 55, font secondario utilizzato per gli altri testi.

La storia della nuova identità visiva del club è raccontata attraverso una raccolta di fotografie che accompagnano l’espressione IM, capace di contestualizzare la nuova identità visiva dell’Inter con un linguaggio contemporaneoIM Football Club Internazionale Milano.

L’espressione “io sono” è usata per comunicare direttamente i valori e le inclinazioni del club ma serve anche come gancio per descrivere l’essenza di ogni tifoso interista senza alcuna distinzione. 

Il video inizia con un viaggio attraverso gli angoli di Milano, città intrisa di tradizione e innovazione, cultura e stile, base perfetta su cui costruire un nuovo futuro. La narrazione si sviluppa grazie all’aiuto di personalità del mondo dello sport, dello spettacolo e della cultura, testimoni di questo cambiamento significativo.

Insieme alla nuova identità, è stata creata una capsule collection dedicata, la prima linea di prodotti in edizione limitata con la nuova identità visiva del club, in modo che i fan possano iniziare a vivere adeguatamente questa raggiante evoluzione.

Discussione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*