Il vecchio logo NASA “worm” è tornato! (anche se solo per le occasioni speciali)

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

0 COMMENTI

logo nasa worm falcon 9

Ebbene sì: la NASA sta riportando in vita il suo logo “worm” (cioè a forma di verme), che non veniva più usato ufficialmente dal 1992.

Il logotipo rosso, da anni usato solamente sul merchandising, apparirà sul lato del razzo Falcon 9 per il lancio previsto per il mese di maggio.

Questo lancio del razzo Falcon 9 segna la prima volta che astronauti americani verranno inviati nello spazio su razzi americani in quasi un decennio.

Nel 2011, la navetta spaziale Atlantis è diventata l’ultimo sistema spaziale americano a portare gli astronauti da e per lo spazio. Da allora, la NASA ha utilizzato un sistema russo, il Soyuz, per trasportare i suoi astronauti.

La storia dei loghi NASA

L’agenzia spaziale americana ha sempre avuto un solo logo principale fin dalla sua fondazione nel 1958.

E cioè il logo circolare conosciuto come “meatball“, polpetta. Questo logo raffigura un’ala rossa a forma di V che taglia una sfera blu con stelle bianche, mentre un’astronave orbita intorno alla scritta NASA.

Il logo è già adesso piuttosto complesso, ma ai tempi, era proprio “un’icona difficile da riprodurre e stampare”, dice oggi la NASA. Inoltre, “molti la consideravano una metafora complicata in quella che allora era considerata un’era aerospaziale moderna”.

Il logo “worm” fu introdotto per la prima volta nel 1975, come alternativa “più pulita ed elegante” alle prime insegne della NASA. Venne progettato dallo studio di design Danne & Blackburn.

Lo stile del logo era “semplice, rosso e unico nel suo genere della parola NASA” e divenne noto, appunto, come “il verme”.

Divenne immediatamente un’icona nella storia della grafica e dell’esplorazione spaziale. Tuttavia, nel 1992 il verme è stato ritirato e da allora è utilizzato solo per abbigliamento, souvenir e cose di questo tipo.

La rinascita del “verme”

Ma il logo del verme è sempre rimasto nel cuore dei nerd e dei designer.

Tanto che, alcuni anni fa, ci fu pure una campagna Kickstarter per far ristampare il brand manual del logo worm NASA del 1975. E la campagna fu un successo enorme: vennero raccolti più 900mila dollari!

Ma, come detto, il logo “worm” è tornato e sarà ben visibile sul lato del prossimo Falcon 9. La NASA spera che “catturi l’emozione di una nuova, moderna era del volo spaziale umano”.

Il razzo Falcon 9 porterà un equipaggio alla stazione spaziale internazionale come parte del volo Demo-2, attualmente previsto da metà a fine maggio.

La navicella spaziale Crew Dragon è il risultato di una collaborazione tra la NASA e SpaceX, l’azienda di produzione aerospaziale di Elon Musk. Si tratterà del primo lancio per trasportare nello spazio degli esseri umani su un veicolo privato.

E per un evento del genere, sembra appropriato utilizzare il logo del verme – un design che è amato e ricordato con affetto da tutti i nerd dell’esplorazione spaziale (proprio come lo stesso Musk che, chissà, ha probabilmente proposto la cosa).

Quindi ora la NASA tornerà ad avere due loghi?

Ancora non si sa bene.

La “polpetta” rimarrà sicuramente il simbolo principale ma dalla NASA dicono che “Ci sono buone probabilità che il logo del verme sia presente in altri modi ufficiali in questa missione e in futuro”.

“L’agenzia sta ancora valutando come e dove verrà utilizzato, esattamente”, dicono.

 


Fonti: NASA e DesignWeek.


Se sei interessato al mondo del Logo Design e a come progettare un logo che funziona, scopri il corso Logo-Hero, puoi iscriverti alle prime lezioni e risorse gratuite cliccando qui!

Discussione: