La Biblioteca del Congresso ha un nuovo logo (fatto da Pentagram)

Emanuele AbrateEmanuele Abrate

0 COMMENTI

La Library of Congress di Washington, ovvero la Biblioteca del Congresso statunitense, nota anche come la più grande biblioteca del mondo, ha un nuovo logo! Ha commissionato la progettazione della sua nuova identità visiva al famosissimo studio Pentagram.

L’obiettivo era cercare di esprimere al meglio la grandezza della sua collezione, che comprende 32 milioni di libri catalogati e altre risorse di stampa in 470 lingue.

Il nuovo progetto è stato diretto dalla designer e partner di Pentagram Paula Scher. La Scher e il suo team hanno ri-progettato il logo e l’identità visiva, stravolgendone completamente l’immagine.

Il precedente logo era uno dei più efficaci e famosi, tra quelli progettati dal leggendario studio Chermayeff & Geismar & Haviv. Progettato solo 8 anni fa, nel 2010, era caratterizzato dal pittogramma di un libro aperto, blu e con strisce orizzontali, in modo da ricordare la bandiera degli Stati Uniti. Pittogramma affiancato dal nome in carattere graziato.

Al contrario, il nuovo marchio elimina le connotazioni datate legate alle librerie fisiche. Inoltre, viene introdotto un logotipo sans-serif dinamico, attuale ed estremamente versatile che si comporta esattamente una biblioteca.

In questo video si capisce la versatilità desiderata per il nuovo logo:

“[La Library of Congress] è uno scrigno pieno di informazioni e servizi illimitati, pronto ad esplorare e stupire se lo si apre”, ha affermato Carla Hayden, bibliotecaria del Congresso. “La nuova identità visiva è audace, contemporanea e incarna la scala globale della Biblioteca nel rendere la collezione accessibile a tutti”.

David S. Mandel, direttore del Center for Exhibits and Interpretation presso la Library of Congress, ha aggiunto: “Essendo la biblioteca più grande del mondo, siamo stati attratti da una direzione audace che enfatizza la Biblioteca come un’istituzione culturale vitale”.

Il carattere, ispirato dalla forma stretta e alta dei libri e utilizzato nel logotipo è il “Druk Condensed Super”,mentre la scritta “Library of Congress” è in “Sharp Grotesk 20“. 

Il nuovo logo può essere visualizzato in numerose configurazioni attraverso i marchi affiliati alla biblioteca e alla sua nuova identità visiva.

La nuova identità visiva inizierà a comparire durante il National Book Festival del 2018, e gradualmente si farà strada attraverso tutti gli elementi della Biblioteca, inclusi la sua segnaletica, il programma di pubblicazione e il sito web, nei prossimi mesi.

Discussione: