La nuova veste grafica del The Economist

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

0 COMMENTI

Nuova copertina the economist ottobre 2018

In questi giorIn questi giorni sta uscendo la nuova edizione del settimanale economico The Economist. Dopo 175 anni di attività e dopo 17 anni senza alcun cambiamento grafico, questa edizione è particolare perché è quella che vede il debutto della nuova grafica.

Una nuova grafica editoriale progettata dal graphic designer Phil Kenney e dall’art director Stephen Petch.

Questa la bellissima copertina disegnata da Noma Bar dell’edizione con il nuovo design:
Il rifacimento della struttura grafica segue alcune tendenze già viste in altri progetti di grafica editoriale degli ultimi anni (raccolti in questo libro di cui avevo parlato qualche settimana fa). Su tutti, la volontà di avvicinare il più possibile la grafica stampata alla grafica digitale.

Tutte le pagine editoriali saranno ora a colori. Inoltre, ci sono due nuovi caratteri tipografici proprietari.

Sono stati studiati per funzionare alla grande sia su schermo che su carta e sono l’Econ Sans e il Milo Serif. L’obiettivo di questi due nuovi caratteri è quello di garantire una migliore leggibilità e uno stile più “british“, come scrivono qua Phil Kenney e Steve Petch.

Viene anche introdotta una nuova sezione “Graphic detail” in cui sono inserite infografiche e approfondimenti basati sull’esperienza visiva e sulla visualizzazione grafica di dati e statistiche. Nuove grafiche anche per le sezioni tematiche e nuova struttura interna.

Ecco qualche immagine delle nuove grafiche, sempre di Noma Bar:

Ed ecco le immagini delle pagine interne:

Discussione: