Emanuele AbrateEmanuele Abrate
Condivisioni: 231

Il logo IKEA è cambiato un pochino.

IKEA, la multinazionale di origine svedese che progetta e vende mobili da assemblare, ha di recente apportato alcune piccolissime modifiche al suo logo. Ve ne siete accorti? 🤔

Ecco un’immagine prima e dopo l’ultimo restyling.

Beh, probabilmente anche guardando questa immagine vi sarà difficile cogliere la differenza a colpo d’occhio, ma se si osserva attentamente si possono notare alcuni cambiamenti.

Prima di tutto è stata aumentata l’altezza dell’ovale, in modo da permettere un sostanziale ingrandimento delle lettere. Questo per dare una migliore leggibilità e visibilità al nome del brand. In secondo luogo sono stati ridotti gli accenni di grazie su tutte le lettere e lo spessore delle aste orizzontali (che specialmente nella lettera E rendevano il precedente logo piuttosto pesante). Di conseguenza è aumentato anche lo spazio vuoto nella lettera A, migliorando la leggibilità del logo anche in dimensioni molto ridotte.

Il sito Under Consideration fornisce un’ottima immagine comparativa tra il precedente e il nuovo logo:

Insomma, potremmo definirlo un restyling di rifinitura, che mantiene al 100% la riconoscibilità del marchio.

La nuova versione è migliore? Dal punto di vista prettamente tecnico e funzionale lo è ma…il gioco vale la candela?

Vale la pena assicurarsi che tutte le nuove comunicazioni utilizzino il nuovo logo al posto di quello vecchio e aggiornare le mega insegne degli oltre 400 punti vendita sparsi per il mondo?

Beh, stiamo parlando di IKEA, mica pizza e fichi!

 


Se sei interessato al mondo del Logo Design e a come progettare un logo che funziona, scopri il corso Logo-Hero, puoi iscriverti alle prime lezioni e risorse gratuite cliccando qui!