Artifex Poster: un generatore di poster basato sull’intelligenza artificiale

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

COMMENTI

Artifex poster generatore di poster

In questo articolo Flash voglio parlare di un progetto veramente figo che, beh, è stato realizzato da un mio amico, Simone Verduci, e da Jacopo Baco Giannitrapani, due designer italiani.

Si tratta di Artifex Poster una piattaforma di generazione automatica di manifesti che indaga il rapporto tra intelligenza artificiale e progettazione grafica.

Ma come funziona questo generatore?

In pratica, “un’immagine viene selezionata casualmente da librerie di digitali di immagini prive di copyright.

Analizzando il fotogramma prescelto l’algoritmo estrapola tre parole chiave attraverso le quali tenta di definire le caratteristiche in modo da “interpretarlo” a modo suo.

Le tre parole sono quindi combinate – sempre in modo casuale – con caratteri tipografici liberi da copyright e sono poi impaginate in un poster. La maniera in cui gli elementi sono disposti è frutto dell’intervento di un designer che ci ha fornito un layout.

Il colore di sfondo è scelto da un algoritmo che lo seleziona automaticamente dalla tavolozza dei colori dell’immagine stessa”, mi hanno spiegato Simone e Jacopo.

Ogni volta che si ricarica la pagina, premendo “R” sulla tastiera, si genera un nuovo poster, in automatico.

Si può ovviamente salvare i poster che vengono generati in .png ma la vera figata è vedere continuamente qualcosa di nuovo ad ogni refresh.

Artifex, da ars (“arte”) + -fex (“suffisso che indica un creatore o produttore”), era il nome latino usato per definire un artista così come un attore, un artigiano, un maestro o una mente creatrice.

“La connessione etimologica tra parole come “arte” e “artificiale” ci ha fatto riflettere sulla possibile relazione tra creatività e intelligenza artificiale.

Come designer e programmatori pensiamo che sia essenziale investigare il nostro ruolo nella società e giocare con gli strumenti che il mondo digitale ci offre, ma non possiamo ancora sfruttare in tutto il loro potenziale.”

Ecco alcuni esempi di poster generati dal software:

Discussione: