Marco AgustoniMarco Agustoni

Come lavorare più velocemente con Illustrator: la guida completa

0 COMMENTI

lavorare-velocemente-illustrator

Vuoi usare Illustrator in modo perfetto e rendere il tuo lavoro più produttivo?

In questa guida ti svelo alcune tecniche per lavorare più velocemente con Illustrator ed ottimizzare il tuo flusso di lavoro. Quello che imparerai in questo articolo ti permetterà di automatizzare i tuoi progetti, eliminare i processi monotoni ed ottenere il massimo dalla tua creatività.

Se sei pronto, iniziamo!

Imparare ad usare Illustrator in modo efficiente: semplici tecniche per partire alla grande

Creare l’area di lavoro perfetta

Per lavorare al meglio con Illustrator devi imparare a gestire l’area di lavoro personalizzando la disposizione e la configurazione dei pannelli più utilizzati. Di default esistono diverse aree di lavoro gia incorporate nel programma, ognuna adatta ad una specifica attività (stampa, pittura, web ecc). Nonostante Adobe abbia gia predisposto delle aree, ti consiglio di personalizzare lo spazio di lavoro in base ai pannelli che utilizzi più frequentemente.

Puoi facilmente organizzare i pannelli nel modo migliore e salvare la loro disposizione creando aree di lavoro personalizzate. Io per esempio utilizzo spesso i pannelli carattere, colore, traccia, trasparenza e sfumatura perciò ho personalizzato il mio spazio in modo da averli sempre visibili ed a portata di click.

 

illustrator area di lavoro

Per fare ciò, disponi come meglio preferisci i pannelli di Illustrator, poi vai al menu Finestra>Area di lavoro>Nuova area di lavoro. Assegna un nome al tuo nuovo spazio e fai clic su OK.

Se ti accorgi di aver spostato i pannelli e desideri riordinarli come da configurazione iniziale, puoi selezionare dal menu, la voce Finestra>Area di lavoro>Ripristina e tutto tornerà pulito ed ordinato.

 

Lavorare rapidamente con le scorciatoie da tastiera

Per usare Illustrator in modo rapido, devi necessariamente conoscere le scorciatoie da tastiera che ti permettono di velocizzare tutte quelle attività che normalmente svolgi tramite l’utilizzo del mouse.

usare illustrator con scorciatoie tastiera

Per velocizzare il tuo lavoro ed ottimizzare i tempi di produzione devi abituarti ad utilizzare le scorciatoie da tastiera almeno per gli strumenti che utilizzi regolarmente. Adoperando solo ed esclusivamente il Mouse rallenterai il lavoro e perderai tempo prezioso.

Di seguito un elenco di comandi che devi assolutamente conoscere per velocizzare il tuo flusso di lavoro:

Ctrl +/Cmd +     Ctrl -/Cmd –

Sono i comandi che utilizzo di più, permettono di avvicinare ed allontanare il foglio di lavoro.

Barra spaziatrice premuta – Click del mouse

Questo comando attiva lo “Strumento Mano” che, assieme a zoom-in e zoom-out, è il secondo comando che uso più spesso e che permette di spostarsi facilmente all’interno di un documento.

  • Ctrl/Cmd – A

Rende possibile la selezione tutti gli elementi presenti all’interno di un documento.

  • Ctrl/Cmd – 2 

Permette di bloccare uno o più oggetti. Per sbloccarli premi Ctrl/Cmd – Alt – 2.

  • Ctrl/Cmd – 3

Con questa combinazione da tastiera puoi nascondere gli oggetti senza eliminarli. Per farli riapparire clicca Ctrl/Cmd – Alt – 3.

  • Ctrl/Cmd – G

Premi questa combinazione se desideri raggruppare degli elementi.

  • Ctrl/Cmd – Y

Questo comando ti permette di visualizzare solo i contorni (o tracciati) di un disegno e aiuta ad individuare eventuali elementi sovrapposti.

  • Alt – click del mouse

Facilita, mediante trascinamento, la duplicazione di un oggetto.

Le scorciatoie da tastiera posso essere modificate tramite la finestra che trovi sotto il menu Modifica>Scelte rapide da tastiera. Puoi editare le scorciatoie sia degli strumenti, che delle voci di menu ed esportare le configurazioni all’interno di un file per consultare ad ogni evenienza.

 

Prima di proseguire con il post ti chiedo un piccolo favore…

Che ne dici di mettere un +1 all’articolo?

Per me è davvero utile, a te invece non costa nulla!

 

Utilizzare le azioni per automatizzare le operazioni più noiose

Un altro metodo efficace per ottimizzare il flusso di lavoro in Illustrator è ricorrere al pannello Azioni (Finestra>Azioni). Le azioni sono una sequenza di comandi registrati che permettono di eseguire una serie di operazioni tramite un solo click.

usare azioni di illustrator

Un breve esempio: supponi di dover applicare la trasparenza del 40% su alcuni oggetti, poi una traccia di 3 pt e infine un riempimento rosso. Eseguendo le operazioni manualmente dovresti selezionare gli oggetti, aprire il pannello trasparenza, digitare la percentuale, espandere il pannello traccia, assegnare il valore desiderato e per ultimo definire un colore di riempimento. Tutte operazioni che puoi facilmente registrare all’interno di un unica azione ottimizzando i tempi.

Ovviamente il mio era un banalissimo esempio; l’’utilizzo delle Azioni ha senso nel momento in cui devi automatizzare lunghe operazioni che manualmente richiederebbero molto tempo.

Puoi anche applicare le azione ad un’intera cartella e modificare in sequenza tutti i documenti al suo interno.

Come creare nuove azioni?

Illustrator offre, di default, diverse azioni predefinite, ma puoi registrarne di nuove semplicemente cliccando sull’icona “Crea nuova azione”. Fatto ciò puoi assegnare un nome alla nuova azione ed iniziare la registrazione. Quando hai terminato le operazioni puoi interrompere la registrazione e vedere apparire all’interno del pannello la nuova Azione.

 

Sfruttare la biblioteca Simboli per mantenere il documento leggero

simboli illustrator

Lavoro molto con le biblioteche soprattutto per quanto riguarda il salvataggio di simboli. Un simbolo è un oggetto vettoriale (per esempio un logo) che puoi memorizzare all’interno dell’apposita libreria e utilizzarlo in caso di necessità.

Ma perché è così importante salvare gli oggetti?

Te lo spiego subito. Supponi di avere un logo in vettoriale da dover replicare su più pagine all’interno di un documento. Copiando ed incollando più volte l’elemento, andrai ad appesantire notevolmente  il file di Illustrator.

La soluzione è salvare l’oggetto come simbolo ed estrarlo dalla libreria ogni qualvolta serva. In questo modo il documento non verrà appesantito perché il simbolo rappresenta un collegamento all’oggetto originale e non una copia. Ciò può ridurre notevolmente le dimensioni del file e diminuire i tempi di salvataggio.

 

Stili di Carattere e di Grafica per velocizzare il lavoro

Quando utilizzi font particolari all’interno dei tuoi progetti, ti renderai conto che modificare ogni volta il font predefinito (da Myriad Pro a quello che desideri) può diventare un operazione noiosa e dispendiosa in termini di tempo.

Per velocizzare il lavoro e renderlo più lineare puoi modificare il font di default aprendo il pannello Stili di carattere (Finestra>Testo>Stili di carattere) e facendo doppio click su [Stile di carattere normale]. Qui, cliccando sulla voce di sinistra “Formati carattere base” hai la possibilità di modificare il tipo di font impostando quello che utilizzi più spesso nel progetto corrente. Ovviamente puoi editare anche altri attributi fra cui la dimensione, il colore, l’interlinea ecc.

stili di carattere Illustrator

Ora, quando utilizzerai lo strumento testo, verranno mantenute le impostazioni appena definite.

Oltre al carattere, puoi decidere di creare degli stili di grafica. Gli stili di grafica consentono di modificare rapidamente l’aspetto di un oggetto. Per esempio, crei un cerchio a cui assegni un riempimento, una traccia e un particolare effetto. Salvi lo stile di grafica cliccando sull’icona Crea nuovo stile all’interno del pannello Stili grafica ( Finestra>Stili grafica). Adesso, ogni volta che vuoi applicare gli attributi ad un nuovo oggetto (che sia una forma, un testo, un gruppo o un livello) ti basterà selezionarlo ed assegnargli lo stile creato.

stili grafica Illustrator

 

Creare Template per usare Illustrator in modo personalizzato

Illustrator TemplateOgni volta che personalizzi le biblioteche di Campioni, Simboli, Pennelli o Stili Grafici devi sapere che le modifiche vengono applicate solo al documento corrente.

Creando un nuovo file, tutte le biblioteche personalizzate torneranno alle impostazioni iniziali. Lo stesso vale per gli stili di carattere e di paragrafo.

Quindi, se hai avuto tempo di creare biblioteche personalizzate, è bene salvarle all’interno di un modello (template).

I modelli consentono di creare nuovi documenti che condividono le impostazioni personalizzate. Puoi ad esempio assegnare un modello ad ogni cliente o ad ogni tipologia di lavoro.

Vediamo che cosa puoi salvare all’interno di un template:

  • Tavole da disegno
  • Pennelli
  • Riempimenti e tracce
  • Stili di carattere e paragrafo
  • Stili di grafica
  • Guide
  • Livelli
  • Griglia prospettica
  • Campioni
  • Simboli
  • Viste
  • Tutte le preferenze di Illustrator

 

Dopo aver personalizzato le biblioteche, puoi salvare un nuovo template cliccando sulla voce di menu File>Salva come template.

Conclusione

Siamo giunti alla fine, ora tocca a te mettere in pratica tutti i consigli presenti in questo articolo. modifica le impostazioni, impara le scorciatoie da tastiera, crea azioni, personalizza le biblioteche ed infine salva tutto in un Template. In questo modo potrai usare Illustrator nel modo più efficiente possibile. Trovi tutto questo noioso? hai ragione, ma se spendi un po’ del tuo tempo a mettere in pratica i miei suggerimenti, presto potrai sbarazzarti dei noiosi passaggi quotidiani e liberare così la tua creatività ottenendo un miglior flusso lavorativo.

 

La guida ti è piaciuta? Metti un +1 (sempre che tu non l’abbia già fatto).

 

P.S. Se conosci qualche altro metodo per ottimizzare il lavoro con Illustrator scrivilo nei commenti.

Discussione: