4 Competenze necessarie ad un Designer

Lorenzo MigliettaLorenzo Miglietta

0 COMMENTI

Header articolo 04

Nello scorso articolo ti ho parlato di come, per diventare designer, tu possa utilizzare il Modello T+F=C. Utilizzando il tuo Tempo e una Formazione che ti viene offerta da numerose fonti diverse tu puoi ottenere delle determinate Competenze.
Ma quali sono le competenze necessarie ad un Designer?

Tutto dipende dalla categoria di design in cui ci si vuole specializzare. Poiché esse sono numerosissime (graphic design, interior design, visual, product, fashion, ecc), tu stesso puoi, di conseguenza, immaginare quante siano le possibili competenze necessarie ad un designer.

Ho quindi cercato di selezionarne quattro che possano essere applicate in modo gerarchico ad ogni categoria.

1. Saper creare

Avere fantasia, essere capaci di rielaborare oggetti già esistenti, valorizzare tramite idee innovative progetti, aziende, loghi e tutto quello che ha a che fare con la grafica e il design. Non dico che un buon designer deve essere un inventore, anzi, non è proprio questo il lavoro dei designer. Un designer non inventa, rielabora.

Vuoi approfondire? Leggi le 16 tecniche per rimanere creativi.

2. Essere responsabili

Essere responsabili ai gusti dell’utente, alle richieste del datore di lavoro o di chi commissiona il progetto, all’ambiente tramite la scelta dei materiali. Un designer deve essere capace di creare oggetti o elementi grafici seguendo come “legge suprema” quella dell’usabilità.

È anche importante non dimenticarsi di progettare seguendo le filosofie di inclusività del Design for all del quale vi ho già parlato.

3. Saper collaborare

L’idea dell’artista o del freelancer solitario che lavora da solo, magari da lontano,  nel suo studio o nella sua camera,  è semplicemente una leggenda metropolitana. Un designer nel corso della sua attività lavorativa è sempre a contatto con numerose persone provenienti da settori lavorativi differenti. Innanzi tutto incontra il cliente, poi i fornitori dei materiali, altri progettisti, esperti di marketing e di economia, ecc. ecc.

È essenziale essere capaci di relazionarsi e di saper “dirigere il gioco” in determinate situazioni per far si che la propria idea venga portata a termine nel modo migliore (che non per forza è quello che si pensava all’inizio della fase progettuale). Se vuoi approfondire ecco 5 cose che ho imparato lavorando in gruppo.

4. Sapersi vendere

No non pensare che sia una cosa brutta da dire. Una competenza necessaria ad un designer è la capacità di “sapersi vendere”, o meglio, di sapersi promuovere. Convincere i possibili clienti a commissionarti un progetto e crearsi un gruppo di persone che apprezzano il tuo lavoro. Questo si può fare in molti modi, tramite cerchie di conoscenze, ambiti aziendali e mondo di internet.

Nel corso della propria carriera è comunque fondamentale saper applicare determinate strategie di self branding per riuscire a piazzarsi al meglio nel mercato del design.

Conclusioni

Queste sono solo alcune delle competenze richieste ad un buon designer ma ce ne sono numerose altre. Molto spesso, ad esempio un cliente vede di buon occhio un designer con buona conoscenza economica, ad esempio la capacità di redarre business plan o di fare marketing e web marketing.

Altro esempio è l’essere dei bravi disegnatori. Nonostante il giusto diffondersi di programmi di computer grafica, chi è capace a disegnare in modo efficace parte sempre con un piccolo vantaggio sui “concorrenti”.

Fatemi sapere nei commenti quali sono per voi le caratteristiche e le competenze di un buon designer!

Alla prossima, Lorenzo.

Discussione: